Crea sito
Archivio | Dolci e brioches RSS feed per questa sezione

Tortine montate di mele di Luca Montersino

Quando la bella stagione volge al termine e le temperature cominciano a scendere rendendo l’aria frizzantina automaticamente si inizia anche a cambiare la scelta alimentare compreso quella della colazione e spuntini, che diventano più “Coccolosi “, l’atmosfera è subito quella della tazza di tè con il pasticcino soffice che si sbriciola sotto i nostri morsi… E cosa c’è di meglio delle classiche torte di mele ? …ma ovviamente le tortine di mele montate del maestro Montersino !! 😀 Soffici sbriciolose e ricche di gusto, non portano via granchè di tempo e si conservano morbide per alcuni giorni sotto la campana dei dolci .Vi ho indotto in tentazione ? Spero proprio di si perchè sono certa che vi piacerenno e poi la potrete riproporre anche per le feste di Natale, magari con un aggiunta di uvetta e noci !!

Continua a leggere

Torta quadro d’autore di Luca Montersino

Una magica torta moderna questa torta quadro d’autore di Luca Montersino, come tutte le sue creazioni del resto del maestro
Non pensate che sia impossibile riprodurre delle torte solo perchè prevedono degli ingredienti non usuali nelle comuni preparazioni casalinghe, basta fornirsi di ingredienti e dosi giuste, armarsi di pazienza e con la passione si fa il resto.La preparazione di questi tipi di torte risulta un po’ lunga, come la lista degli ingredienti, mail lato positivo è che si può suddivedere l’operazione in più step in tempi diversi in modo da assemblare poi il tutto e riporre in freezer per poi tirarla fuori all’occorrenza. Vale la pena provarci per la vista e per il gusto !! Certo un minimo di attezzatura occorre, ma tutto tornerà utile se vi piace psticciare 🙂

Continua a leggere

Polacca aversana

Anni fa (ebbene si mi sono decisa con notevole ritardo a pubblicarla ) mi sono imbattuta in una foto di un dolce molto goloso e semplice apparentemente era la polacca aversana un tipico dolce poco conosciuto della città di Aversa che alle spalle ha tutta una storia.Nasce alla fine degli anni ’20 dalla rielaborazione di una ricetta data in dono da una suora polacca ad un pasticcere della zona che in segno di riconoscimento regalò per 50 anni ogni domenica questo dolce alle suore del convento.
La tradizione ha fatto sì che arrivasse fino a noi, la ricetta originale è custodita gelosamente come la Sacher a Vienna ! Grosso modo si è riusciti a replicarla, si tratta di 2 dischi di pasta brioche che racchiudono della crema pasticcera con amarene sciroppate, una vera leccornia ! Mi sono subito ingegnata per attuarla ed il risultato è stato ottimo, ma aggiungo che non mi fermerò a questa ricetta ne voglio provare altre e confrontarle, quindi prossimamente ne pubblicherò altre di modo che potremo proclamare la migliore, l’impasto ha una lievitazione lunga ma per il resto nulla di complicato, siete pronti ? Ve ne innamorerete Tutti ai fornelli !!

Continua a leggere

Brioches al limone sofficissime

Una profumata e soffice brioche per il buon mattino fatta in casa è tra le cose più irresistibili che ci siano e prepararle non è poi così complicato come si può pensare; basta osservare i vari passaggi e armarsi di buona volontà, cosa che non deve risultare troppo difficile se si pensa al risultato finale!

Continua a leggere

Il panino napoletano

Il panino napoletano, sebbene si chiami panino non lo è, diciamo che è un fratello del tortano per intenderci, un fantastico cibo da strada; ricordo quando ero piccina era di forma rotonda e simile ad un intero pranzo per l’effetto di sazietà che dava ! Dentro era farcito con un ricco misto di salumeria,una bontà dura a digerire ma a cui non ci si poteva sottrarre. Maggiormente lo si poteva acquistare in pieno centro,tra i vicoli della Napoli verace, ora negli ultimi anni è tornato alla ribalta e spesso fa capolino dalle vetrinette dei bar rosticcerie e panetterie inducendo in tentazione soprattutto quando lo stomaco inizia a brontolare verso ora di pranzo ! Ora molto spesso lo si vede in veste nuova, alleggerito nella farcitura e di forma diversa;ma sempre squisito e tentatore, per cui ho deciso di provare la sua riproduzione in casa, e dato che il risultato era ottimo, non posso non mettervi al corrente di come si possa ottenere questa, seppure non dietetica, bontà 🙂 Da provare mi raccomando !

Continua a leggere

Barrette alla frutta secca e semi di sesamo

In quest’epoca del mangiar sano e in maniera più oculata,una maggiore attenzione è rivolta,rivalutandola,alla frutta secca. I cosiddetti semi oleosi sono ricchi di Omega 3 e 6 ,èmolto calorica, ma se assunta in dosi corrette (tre-quattro noci o mandorle o anacardi al giorno, qualcosa in più per pistacchi e pinoli), aiuta a tenere sotto controllo il colesterolo, riducendo il rischio di incorrere in aterosclerosi e patologie cardiovascolari, come dimostrato da numerosi studi .Con questa ricetta semplice e veloce otteniamo delle barrette salutari e squisite da mangiare come uno snack oppure a colazione,il vantaggio rispetto a quelle che si acquistano nei negozi della grande distribuzione è che non contengono additivi,ma solo ingredienti naturali;senza contare che potete prepararle secondo il vostro personale gusto,con alcuni tipi di frutta secca piuttosto che altri,o addirittura inserire del cioccolato,oppure uvetta e albicocca secche etc… .Potete sceglierle se ottenerle più o meno croccanti,a secondo il tempo di cottura applicato. Il risultato è strepitoso !! E quindi…cosa aspettate subito all’opera ! 🙂

Continua a leggere

Merendine ripiene

Ormai la strada che percorro da tempo è quella di contrastare i prodotti industriali (quelli prodotti con ingredienti nocivi ), quindi molto spesso mi diverte riprodurre in maniera sana ciò che risulta buono al palato ( o quasi,perchè spesso se ci fate caso, lasciano uno strano retrogusto ) ma che sappiamo essere negativi dal punto di vista nutrizionale. Dopo le girelle e baci perugina,simil fiesta etc… è la volta dei Flauti, il risultato è stato soddisfacente, del tutto simili, quello che c’è da precisare è che un prodotto artigianale non sarà mai del tutto uguale a quello industriale proprio per gli ingredienti ” Indesiderati ” con cui sono prodotti ! Quindi meglio scegliere di gustarsi una merenda genuina con sapori ben distinguibili dalle nostre papille che non sia identica a quella originale .Siete pronti per pasticciare ? ..via con gli ingredienti !

Continua a leggere

Biscotti al limone

Squisiti frollini dal sapore ricco, con sapore di limone molto simili anche per consistenza ai classici biscotti danesi,leggeri molto friabili per l’aggiunta di fecola e per l’impasto montato.

Continua a leggere

Biscotti cuore di marmellata

Fragranti biscottini con un cuoricino di aromatica marmellata di limoni,ma ovviamente sceglierete quello che più vi aggrada;ottimi anche con quella di arance,consiglio solo una qualità ottima altrimenti il risultato non sarà aromatico al massimo;se ne avete di quelle fatte in casa meglio per intenderci 🙂 .

La preparazione è veloce,la forma è simpatica richiama la primavera

Continua a leggere

Biscotti agli agrumi

Da grande estimatrice dei biscotti amarena ho pensato di riprodurli sperimentando anche un gusto ricco di agrumi, sia all’arancia che al limone; il risultato è stato molto gratificante e buono (ho i miei critici assaggiatori 😀 ) anche come consistenza è la stessa dei biscotti amarena, morbidi all’interno e friabili all’esterno.

Continua a leggere

Torta tiramisù nocciola (con uova pastorizzate )

L’amatissimo Tiramisù travestito da torta ed in più alla nocciola,questo è quello che vi aspetta se scegliete di deliziarvi con questa ricetta,non è complicata,non fatevi ingannare dalla preparazione del croccante cioccolato che l’avvolge,potete benissimo nn metterlo,e magari sostituirlo con dei biscotti al cioccolato,savoiardi o altro .L’unica condizione a cui non si può ovviare facilmente è quella di avere un termometro da cucina,tra l’altro costano poco, perchè le uova crude in cucina non vanno per nulla bene,quindi per la sicurezza della vostra salute vanno pastorizzate,cioè hanno bisogno di essere portate ad una certa temperatura per evitare rischi;questo un motivo per il quale non ordino tiramisù se non sono certa della sua esecuzione.Seguite passo passo le istruzioni e non avrete complicazioni 🙂

Continua a leggere

Buchteln

I Buchteln sono dei soffici dolcetti a base di pasta lievitata, una sorta di brioches originarie della Boemia ma hanno un posto di primo piano nella cucina austriaca, e anche nella cucina ladina come anche a Trieste In Baviera i Buchteln vengono chiamati Rohrnudeln,nella cucina ungherese ( bukta). I Buchteln tradizionali sono riempiti con confettura di frutta preparata senza aggiungere zucchero o coperti di salsa alla vaniglia. Richiedono alcuni step di lievitazione,ma sono brevi e la ricetta in se è semplice,vale la pena di prepararli,in genere sono preparati con confettura di albicocche o prugne ma io ho impiegato quella di ciliegie, voi scegliete pure quella che preferite. Mantengono bene se li vlete preparare un giorno in anticipo,basta chiuderli con pellicola;altrimenti impastateli la sera fino all’ultimo step e metteli coperti con pellicola in frigorifero,al mattinoli tirate fuori e dopo almeno un ‘ora (devono ambientarsi e lievitare il doppio nel caso non l’abbiano fatto in frigo già );li pennellate con burro e li infornate 🙂

Continua a leggere

Biscotti Cookies americani

Eccoci ad una delle ricette più gettonate tra quelle dei biscotti; molto semplice davvero da preparare ed il risultato è perfetto,golosi e squisiti come quelli che acquistate,forse di più visto che gli ingredienti sono di qualità ! I cookies sono fragranti biscotti con gocce di cioccolato nell’impasto.Nati negli anni ’30 in America nella cucina dell’hotel di miss Ruth Wakefield, che era solita preparare dei biscottini al cioccolato ai clienti, ma un giorno, sostituì il cioccolato fuso con delle scaglie di cioccolato;inutile dire che ebbero un enorme succcesso ! Con questa ricetta smetterete di acquistarli, potrete gustare i cookies con ingredienti genuini scelti da voi.

Continua a leggere

Ciambelline pistacchio e nocciola

Queste Ciambelline pistacchio e nocciola sono deliziosi pasticcini possono essere serviti a fine pasto accanto al caffè,o liquore o come complemento per un tè. Il loro interno è per metà al gusto di nocciola e l’altra al pistacchio,cò non toglie che potete tranquillamente prepararli per intero con un gusto o con l’altro.Non contengono burro ma una piccola quantità di olio .Si mantengono per un 2/3 giorni in busta chiusa o in scatola di latta.Potete servirli su pirottini se preferite.

Continua a leggere

Angel cake (torta americana)

L’ Angel cake,da non confondere con la Chiffon Cake sua parente famosa, ovvero la torta americana come la chiamano in molti è da un po’ che è sbarcata nel nostro Paese insieme a tanti altri dolci dolcetti ( e usanze aggiungerei io) venduti nelle tante American Bakery di moda ormai presenti in mlte città.Un dolce semplicissimo e da colazione,leggerissimo perchè non contiene grassi e di un buono infinito,da consumare così come è,anche se spesso è completata con crema l burro (che io non ci ho messo ) .Personalmente non sono un amante del genere, sarà perchè spesso impiegano dosi massicce di burro e zucchero o sarà perchè l’incontro e l’assaggio con essi non è stato molto felice.Ricordo l’entusiasmo che mi portò ad entrare in una delle primeAmerican Bakery era a Milano, dopo tanta scelta mi sedetti per gustare la mia fetta di dolce…ebbene dopo due forchettine ci rinunciai,era di un dolce imbarazzante,burrosa ai limiti; non mi restò altro che berci sopra un bel bicchiere di acqua per mandar via quel sapore;ma siccome è tutto soggettivo,momentaneo,variabile,e questione di gusti, non ho smesso di provare esplorare la pasticceria d’oltreoceano;ho pensato che sicuramente salterà qualcosa fuori prima o poi per poter offrirvi qualche delizia in più. Ma non ci perdiamo ritorniamo alla Angel, è una ciambella molto alta e sofficcissima,una nuvola direi,la particolarità sta negli ingredienti perchè si utilizzzano solo albumi,quindi o acquistate i brik di albumi al supermercato o il giorno che decidete per l’Angel cake preparerete crema pasticcera e frittate ! L’altra particolarità sta nello stampo si utilizza lo stampo della Chiffon cake,uno stampo molto alto a ciambella con il centro conico e stretto e dei piedini sulla circonferenza del bordo che servono per farla raffreddare rovesciata quando si sforna,altro particolare è che lo stampo NON si unge e ha il fondo amovibile. Per ovviare al fatto che non si possa trovare lo stampo (lo si trova on line o negozi casalinghi forniti, o iper- supermercati,la Conad anche nei periodi natalizi lo espone ) si può utilizzare uno stampo a ciambella comune alto inserire della carta forno nella circonferenza dei bordi per aumentare l’altezza,come se fosse una parete;e poi una volta sfornata capovolgerla inserendo il buco centrale sul collo di una bottiglia per lasciarla raffreddare.Deve raffreddare così proprio per mantenere la sua sofficità data dall’impiego di soli albumi .Ma ora passiamo alla ricetta molto semplice.

Continua a leggere

Tarte Tatin alle pesche

Ho rivisitato il famoso e magnifico dolce delle sorelle Tatin (clicca qui per la ricetta )approfittando della frutta di stagione e ho sostituito le invernali mele con le fresche pesche per deliziare il palato anche nel mese di agosto 🙂 E’ sempre così squisita,la differenza sta solo nella nota di acidità delle mele che regalano quel pizzico di contrasto che completa tutto;rimane comunque una delizia che si prepara in poco tempo !

Continua a leggere