Crea sito
Archivio | Piatti unici RSS feed per questa sezione

Crema di Topinanbur

La ricetta di oggi è una crema di Topinanbur, un ingrediente molto salutare i cui benefici sono poco noti, io ho imparato ad apprezzarlo tantissimo soprattutto per il suo magnifico sapore di carciofo misto a patata, dopodichè ho scoperto anche le sue straordinarie proprietà ! Posso dire che in qualsiasi maniera lo si cucini il risultato è squisito proprio un po’ come le patate !Qui di seguito prima della ricetta della crema di topinanbur vi elenco le sue proprietà, come si può consumare e come conservarlo.onsiglio vivamente di provarlo !

il Topinambur (nome scientifico Helianthus tuberosus)è conosciuto anche come “carciofo di Gerusalemme” per via del sapore delicato e dolciastro che ricorda quello del carciofo.Sostanzialmente è un tubero, una sorta di piccola patata bitorzoluta di colore bianco o violaceo e dalla forma irregolare che può essere raccolto proprio come una patata sia in inverno che in autunno, dopo che la pianta è seccata. Se anni indietro era molto utilizzato, più di recente se ne erano quasi perse le traccie. Oggi, al contrario, il topinambur sta riprendendo piede riconquistando un posto importante nella cucina di tutti i giorni.

Tra i vari benefici che questo tubero apporta al nostro organismo, elenchiamo i più importanti:
• è ricco di fibre vegetali, il cui consumo contribuisce al corretto funzionamento dell’intestino. Facilita la digestione poiché contiene un principio attivo che stimola la secrezione di succhi gastrici e della bile. Pertanto, è utilissimo in caso di stitichezza e dispepsia.
• è un alimento altamente energetico (ideale quindi per anziani, bambini e convalescenti) e ha un alto contenuto proteico, è ottimo dunque contro le astenie.
• è utile nell’allattamento poiché, essendo galattogeno, favorisce la secrezione lattea.
• è disintossicante, disinfettante, aumenta le difese immunitarie, aiuta a combattere stress e stanchezza, accelera il metabolismo e riduce i livelli di zuccheri nel sangue.
• è adatto ai diabetici grazie al suo basso indice glicemico, riduce infatti l’assorbimento del colesterolo cattivo e degli zuccheri da parte dell’intestino.
• alcuni dei suoi nutrienti come il ferro, rame e vitamina C, agiscono sui follicoli piliferi dei capelli ossigenandoli e aiutando quindi a mantenerli in salute. Il rame ne previene la caduta e ne stimola la crescita, mentre la vitamina C favorisce l’assorbimento del ferro e la produzione di collagene, che a sua volta provvede a mantenere sani pelle e vasi sanguigni.

Ricco di inulina ottimo per l’intestino pigro e per chi è a dieta

Come si conserva e come si pulisce

Il topinambur deve essere conservato preferibilmente in un sacchetto di carta tipo quello del pane e in un luogo fresco e asciutto, anche in frigorifero…possibilmente al buio proprio come le patate: mai lasciarlo scoperto perché si raggrinzisce e diventa molle.

Si pulisce abbastanza facilmente: basterà lavarlo sotto l’acqua corrente e spazzolarlo delicatamente per rimuovere la terra residua, per non perdere parte dei benefici contenuti, è importante ricordare che i topinambur non vanno pelati, ma solamente lavati e spazzolati prima di cucinarli e mangiarli.

Facilissimo da cucinare, è infatti di sapore dolce, delicato e gradevole e può essere declinato in tantissimi modi differenti.Il miglior modo per consumare il topinambur e godere di tutte le sue proprietà benefiche è a crudo, magari unito all’insalata o tagliato a fettine e condito con un filo d’olio e qualche goccia di limone: in questo caso si può pelare o anche no a secondo delle preferenze.

Come si cucina

Il topinambur può essere cotto in tanti modi: saltato in padella, cotto al vapore e condito con spezie e olio, arrostito al forno, fritto, trifolato oppure ridotto in purea per preparare gustose zuppe invernali. Si può poi tagliare in qualsiasi modo: a rondelle, a tocchettini e a listarelle a secondo di come lo si va ad utilizzate. Il consiglio è sempre quello di lasciarlo in acqua fredda leggermente acidulata con del limone, una volta pelato in modo che non si ossidi.

Topinambur crudo
Il topinambur crudo è ottimo: si può tagliare a pezzettini piccoli o a fettine molto sottile e condire con olio, limone e spezie varie a piacere.
Ricordarsi di lasciarlo una mezz’oretta in acqua fredda e acidulata per conservarne il colore chiaro e per aumentarne la croccantezza.

Topinambur in padella o fritto
Topinambur al forno
Se si vuole cuocere il topinambur al forno basterà trattarlo come le patate: tagliarlo a pezzettini, condirlo con sale, olio, pepe nero e uno spicchio di aglio in camicia e cuocerlo a 180° per una ventina di minuti abbondanti.

Topinambur bollito
Volendo il topinambur è ottimo anche bollito e mangiato con un filo d’olio extra vergine di oliva, poco pepe nero e per un tocco in più pochissimo prezzemolo tritato.

Continua a leggere

Quinoa al curry e peperoni

Altra occasione per spostare nuovamente l’attenzione su questo fantastico “cereale non cereale ” la Quinoa, chi ha avuto modo di provarla ne ha apprezzato sapori,il facile impiego e non da ultime le sue proprietà,senza contare che è senza glutine.Leggi qui l’articolo

Parliamo ancora di Quinoa, questo fantastico “cereale non cereale “, chi ha avuto modo di provarla ne ha apprezzato isapori, il facile impiego e non da ultime le sue proprietà, senza contare che è senza glutine.

Leggi qui l’articolo

In questa preparazione a differenza di quella precedente ho impiegato la Quinoa bianca,di sapore più neutro,come il riso diciamo, in modo da poterla abbinare a del fantastico curry e completare con peperoni e olive.Il risultato ? Provate ! E’ gustosisissimo, se siete amanti del curry 🙂

Continua a leggere

Tajine Malsouka (ricetta originale)

Oggi sbarchiamo in Tunisia una fantastica terra ricca di bellezze naturali,usanze, colori e sapori; molto affascinante come del resto tutti i paesi orientali sanno esserlo. Se non l’avete mai visitata non potrete comprendere pienamente di cosa sto parlando, quindi vi tocca metterla in lista, soprattutto se siete amanti di un certo tipo di cucina,li troverete una ricca gamma di spezie a disposizione del vostro palato e fantasia. Non mi dilungo ancorasu questo argomento, quindi passo alla ricettina che peraltro cucino da anni ma ho deciso di pubblicarla ora visto che la conoscenza di alcune spezie ed ingredienti si stanno diffondendo sia per conoscenza che per reperibilità . Premetto che se non siete in possesso di pasta brik e non riuscite a procurarvela acquistandola presso negozi alimetari etnici,potete sostituirla con pasta fillo che è molto simile. Il Tajine Malsouka somiglia ad una torta salata, ma la sua particolarità sta nel suo involucro costituito da sottilissime sfoglie (non grasse come la pasta sfoglia) e da un ripieno gustoso condito con della fantastica curcuma, oggi molto conosciuta per le sue proprietà salutari.

Continua a leggere

Torta rustica al formaggio

Una brioche/torta salata al formaggio un piatto unico che non richiede particolare attenzione di preparazione,in un paio d’ore di riposo potrete infornare e gustare questa morbida bontà.Diventerà la vostra ricetta preferita !

Continua a leggere

Lasagne ai funghi e provola

Lasagne bianche le chiamerei anche queste ai funghi e provola perchè la superficie si presenta tutta di besciamella bianca, sono ricche e profumate,potete usare tutti i tipi di funghi che preferite anche di varietà miste; se proprio non avete tempo di preparare le lasagne in casa potete acquistarle pronte sia fresche dal banco frigo che secche; il suggerimento è quello di scottarle comunque in acqua bollente anche se sono del tipo “subito in forno ” il risultato sarà sempre nettamente superiore. Ricordate che potete anche prepararle voi e congelarle per poi procedere come al solito.Per un gusto più intenso potete usare la scamorza affumicata in sstituzione della provola,e magari aggiungere (chiaro che risulteranno più pesanti ) del prosciutto cotto o della pancetta in questo caso passata un po’ in padella.

Continua a leggere

Fagioli alla messicana

I fagioli alla messicana sono piatto decisamente squisitamente completo e sostanzioso … scordatevi la leggerezza ! 🙂 Per preparare i fagioli alla messicana generalmente si impiegano fagioli neri o rossi,del peperoncino pomodoro e salsiccia (io ci aggiungo anche del macinato di carne ) .I vegetariani possono seguire la ricetta omettendo le carni,certo non saranno proprio dei “Fagioli alla messicana” ma comunque risulterà un gustoso piatto :). Per prepararli occorrono dei fagioli neri o i cosiddetti fagioli bruni che poi sono rossi,messi in ammollo la sera e lessati il giorno dopo; non è una una ricetta nè complicata ne di lunga cotttura,quindi non vi impegnerà molto ,quindi… buon gusto !

Continua a leggere

Crema di lenticchie e speck

Spesso siamo abituati a consumare i nostri legumi nei modi più tradizionali ma se iniziamo a sperimentare un po’ ci accorgeremo che anche delle piccole variazioni come quella delle consistenze fanno la differenza; infatti provate a preparare ed assaggiare questa crema di lenticchie, le lenticchie cucinate in un modo del tutto semplice e alla fine passate al mixer, la loro consistenza cremosa stupirà il vostro palato con un tocco di delicatezza unica come tutte le creme sanno regalare al palato. Provate anche con altri legumi,magari anche con quelli che non preferite !

Continua a leggere

Torta di rose salata

Chi non conosce la ormai conosciutissima dolce e briosciosa Torta di rose ! Bene questa è la versione salata da farcire a vostro piacere,io ho scelto il classico ripieno che mette tutti daccordo, il misto di salumi e formaggi,non è ciò che avrei preferito,non è stata molto personalizzata però non ho voluto rischiare l’insuccesso; la prossima di certo la preparerò secondo il mio desiderio 🙂 Il consiglio per voi ? … Farcitela con prosciutto,piselli e formaggio… o broccoli e salsiccia… tonno e pomodori.. cipolle …insomma date spazio al vostro gusto e fantasia ;sarà graditissima e non ve ne pentirete,i tempi di lievitazione non sono eccessivi ed il risultato è una pasta morbidissima e saporita .

Continua a leggere

Tortino di crepes alle melanzane

Siamo agli ultimi scampoli d’estate,le ultime melanzane,l’ultimo basilico fuori serra…insomma tutto “Ultimo “; un po’ di tristezza c’è sempre quando termina la bella stagione calda,che dire.. godiamoci gli ultimi amati profumi estivi e prepariamoci ad aprire i banchetti autunnali ricchi di zucca,castagne,verza,noci….cambieremo colori e sapori ma la passione per i fornelli rimarrà la stessa ! Ma ora dedichiamoci a questo piatto semplice e ricco,tante crepes alternate a pomodoro,basilico,melanzane e provola;il risultato è immaginabile,un po’ una parmigiana rivisitata 🙂 Potrebbe costituire un secondo ,ma anche un piatto unico con una fresca insalata,oppure, servito in minima porzione, un antipasto.

Continua a leggere

Fusilli cremosi zucchine e speck

Siete sempre in cerca del primo piatto unico salvatutto ? Questo credo che appartenga alla categoria 🙂 Cremosi,gustosi,colorati, ricchi di carboidrati,proteine e vegetali . E’ composto da una base di vellutata besciamella che se proprio non volete preparare potete acquistare,e un passato di zucchine trifolate,tutto condito da formaggi e speck gratinato al forno,se non è ghiotto questo … 🙂 Sottoponetelo pure all’esame dei vostri commensali e fatemi sapere se è stato gradito

Continua a leggere

Patate e fagiolini pomodori secchi e pollo alla curcuma

In questi giorni di calura prevalentemente la scelta per i nostri pranzi e cene si orienta verso piatti freschi per il nostro palato in cerca di refrigerio e reintegro delle vitamine e sali minerali che inevitabilmente perdiamo attraverso la sudorazione,ed ecco che come sempre la natura ci offre il suo aiuto,scegliendo alimenti con specifiche proprietà non avremo necessariamente bisogno di assumere integratori alimentari 🙂 Le patate ricche di potassio fosforo e acqua, i fagiolini anch’essi ricchi di potassio ma anche di calci,o magnesio,fosforo,vitamina A ,carotene e in quantità minori tanti altri componenti. I pomodori secchi in cui sono presenti tutti i precedenti componenti con l’aggiunta di tanto licopene, grande antiossidante . A tutto cio’ ho aggiunto le proteine del pollo che ho preparato dandogli un tocco di sapore mediorientale con un pizzico di ottima curcuma,un vero toccassana per il nostro organismo.Il risultato è una speciale insalata leggera,buona,e salutare 🙂 Il consiglio è quello di cuocere al vapore i vegetali in modo da non disperdere in acqua le loro proprietà nutrizionali

Continua a leggere

Insalata di orzo

Gustiamo questo cereale in una versione estiva e simpatica,prepariamolo pure in anticipo conservandolo in frigo ben sigillato.Qui ho proposto una versione” base” diciamo così, potete aggiungere gli ingredienti che più preferite come fate per il riso per intenderci,quindi… spazio alla fantasia ! 🙂

Continua a leggere

Ciambella di pancarrè e melanzane

La vista vi stuzzica l’appetito vero ? 🙂 Questa golosa ciambella la cui base non è un impasto ma sbrigative e soffici fette di pancarrè che alternate con formaggi e altri ingredienti,io ho scelto prosciutto cotto e melanzane voi inserite quello che più preferite;il tutto verrà legato dalle uova formando una deliziosa crosticina in superficie,Il risultato sarà stuzzicoso e potrà essere sia un piatto unico, accompagnato da una ricca e fresca insalata, che un serale secondo sfizioso .Facile,semplice e magicamente veloce 🙂

Continua a leggere

Moussakà greca

Stavolta il giro lo facciamo in Grecia,pronti !? 🙂 La Moussakà è un delizioso piatto tipico della cucina greca, molto noto orami,affine alla parmigiana di melanzane . Si tratta di uno sformato a base di melanzane e carne tritata e una spessa copertura di besciamella gratinata,il tutto va cotto in forno .La bontà di questo piatto è bene noto,la sua cremosità è avvolgente ,tutti gli ingredienti si fondono in un’armonia di sapori tra loro insieme alle spezie.E’una pietanza molto invitante…quanto la nostra parmigiana, oserei dire,unica controindicazione la bmba di calorie !

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui Magie ai fornelli e spuntando le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ” non perderai alcuna novità !

Continua a leggere

Torta salata tonno e cipolle

Le torte salata o quiche come dir si voglia, se preferiamo la versione chic del termine, sono sempre tra le soluzioni mie preferite,fantasiose e gustose consentono sempre mille versioni dagli ortaggi al pesce,dalla carne ai formaggi,aromatizzate con spezie o piante aramotiche,i risultati sono sempre,o quasi, assicurati e quella crosticina che si forma in superficie poi.. è gradita un po’ da tutti cosa non irrilevante! Questa volta è in versione più estiva diciamo,al tonno e cipolle,ingredienti elementi che molto spesso vanno “a braccetto,il classico per eccellenza che nella bella stagione la fa da padrone nelle insalte più svariate,infatti i consumi del tonno soprattutto sotto olio salgono vertiginosamente in estate. Io ho scelto del tonno al naturale per non appesantire il risultato,voi scegliete pure quello che gradite. Provate anche voi a cucinarla,si rivelerà anche comoda perchè non va mangiata calda,meglio aspettare che si freddi o intiepidisca in modo che rilasci tutto il suo sapore e perchè può costituire un piatto unico accompagnato da un contorno di verdure o una bella insalta mista ricca e fresca.Tagliata in porzioni piccole diventa stuzzichino da aperitivo o ottimo finger da buffet;preparato in monoporzioni tonde,saranno delle gradite tartellette da antipasto .

Continua a leggere

Terrina al pollo e carciofi con spinaci

Le terrine sono una preparazione molto diffusa in Francia,appartengono alla categoria dei piatti ” a sorpresa ” perchè non si capisce mai subito quello che c’è dentro ! Però sono sempre molto appetitose ed invitanti,spesso anche molto colorate quelle a base di ortaggi, ce ne sono di tantissimi tipi tutte più o meno dalla tipica forma a mattonella .Per questa io ho scelto una base di pollo perchè abbastanza neutro come sapore e può incontrare i gusti di più persone e poi l’ho abbinato ai carciofi,e come potevo altrimenti ? … è uno tra i miei ortaggi prediletti ! Ovviamente questo è uno spunto potrete prepararlo sostituendo o aggiungendo ingredienti a secondo dei vostri gusti 🙂

Continua a leggere