Crea sito
Archivio | Prima colazione RSS feed per questa sezione

Polacca aversana

Anni fa (ebbene si mi sono decisa con notevole ritardo a pubblicarla ) mi sono imbattuta in una foto di un dolce molto goloso e semplice apparentemente era la polacca aversana un tipico dolce poco conosciuto della città di Aversa che alle spalle ha tutta una storia.Nasce alla fine degli anni ’20 dalla rielaborazione di una ricetta data in dono da una suora polacca ad un pasticcere della zona che in segno di riconoscimento regalò per 50 anni ogni domenica questo dolce alle suore del convento.
La tradizione ha fatto sì che arrivasse fino a noi, la ricetta originale è custodita gelosamente come la Sacher a Vienna ! Grosso modo si è riusciti a replicarla, si tratta di 2 dischi di pasta brioche che racchiudono della crema pasticcera con amarene sciroppate, una vera leccornia ! Mi sono subito ingegnata per attuarla ed il risultato è stato ottimo, ma aggiungo che non mi fermerò a questa ricetta ne voglio provare altre e confrontarle, quindi prossimamente ne pubblicherò altre di modo che potremo proclamare la migliore, l’impasto ha una lievitazione lunga ma per il resto nulla di complicato, siete pronti ? Ve ne innamorerete Tutti ai fornelli !!

Continua a leggere

Brioches al limone sofficissime

Una profumata e soffice brioche per il buon mattino fatta in casa è tra le cose più irresistibili che ci siano e prepararle non è poi così complicato come si può pensare; basta osservare i vari passaggi e armarsi di buona volontà, cosa che non deve risultare troppo difficile se si pensa al risultato finale!

Continua a leggere

Merendine ripiene

Ormai la strada che percorro da tempo è quella di contrastare i prodotti industriali (quelli prodotti con ingredienti nocivi ), quindi molto spesso mi diverte riprodurre in maniera sana ciò che risulta buono al palato ( o quasi,perchè spesso se ci fate caso, lasciano uno strano retrogusto ) ma che sappiamo essere negativi dal punto di vista nutrizionale. Dopo le girelle e baci perugina,simil fiesta etc… è la volta dei Flauti, il risultato è stato soddisfacente, del tutto simili, quello che c’è da precisare è che un prodotto artigianale non sarà mai del tutto uguale a quello industriale proprio per gli ingredienti ” Indesiderati ” con cui sono prodotti ! Quindi meglio scegliere di gustarsi una merenda genuina con sapori ben distinguibili dalle nostre papille che non sia identica a quella originale .Siete pronti per pasticciare ? ..via con gli ingredienti !

Continua a leggere

Biscotti cuore di marmellata

Fragranti biscottini con un cuoricino di aromatica marmellata di limoni,ma ovviamente sceglierete quello che più vi aggrada;ottimi anche con quella di arance,consiglio solo una qualità ottima altrimenti il risultato non sarà aromatico al massimo;se ne avete di quelle fatte in casa meglio per intenderci 🙂 .

La preparazione è veloce,la forma è simpatica richiama la primavera

Continua a leggere

Buchteln

I Buchteln sono dei soffici dolcetti a base di pasta lievitata, una sorta di brioches originarie della Boemia ma hanno un posto di primo piano nella cucina austriaca, e anche nella cucina ladina come anche a Trieste In Baviera i Buchteln vengono chiamati Rohrnudeln,nella cucina ungherese ( bukta). I Buchteln tradizionali sono riempiti con confettura di frutta preparata senza aggiungere zucchero o coperti di salsa alla vaniglia. Richiedono alcuni step di lievitazione,ma sono brevi e la ricetta in se è semplice,vale la pena di prepararli,in genere sono preparati con confettura di albicocche o prugne ma io ho impiegato quella di ciliegie, voi scegliete pure quella che preferite. Mantengono bene se li vlete preparare un giorno in anticipo,basta chiuderli con pellicola;altrimenti impastateli la sera fino all’ultimo step e metteli coperti con pellicola in frigorifero,al mattinoli tirate fuori e dopo almeno un ‘ora (devono ambientarsi e lievitare il doppio nel caso non l’abbiano fatto in frigo già );li pennellate con burro e li infornate 🙂

Continua a leggere

Ciambelline pistacchio e nocciola

Queste Ciambelline pistacchio e nocciola sono deliziosi pasticcini possono essere serviti a fine pasto accanto al caffè,o liquore o come complemento per un tè. Il loro interno è per metà al gusto di nocciola e l’altra al pistacchio,cò non toglie che potete tranquillamente prepararli per intero con un gusto o con l’altro.Non contengono burro ma una piccola quantità di olio .Si mantengono per un 2/3 giorni in busta chiusa o in scatola di latta.Potete servirli su pirottini se preferite.

Continua a leggere

Angel cake (torta americana)

L’ Angel cake,da non confondere con la Chiffon Cake sua parente famosa, ovvero la torta americana come la chiamano in molti è da un po’ che è sbarcata nel nostro Paese insieme a tanti altri dolci dolcetti ( e usanze aggiungerei io) venduti nelle tante American Bakery di moda ormai presenti in mlte città.Un dolce semplicissimo e da colazione,leggerissimo perchè non contiene grassi e di un buono infinito,da consumare così come è,anche se spesso è completata con crema l burro (che io non ci ho messo ) .Personalmente non sono un amante del genere, sarà perchè spesso impiegano dosi massicce di burro e zucchero o sarà perchè l’incontro e l’assaggio con essi non è stato molto felice.Ricordo l’entusiasmo che mi portò ad entrare in una delle primeAmerican Bakery era a Milano, dopo tanta scelta mi sedetti per gustare la mia fetta di dolce…ebbene dopo due forchettine ci rinunciai,era di un dolce imbarazzante,burrosa ai limiti; non mi restò altro che berci sopra un bel bicchiere di acqua per mandar via quel sapore;ma siccome è tutto soggettivo,momentaneo,variabile,e questione di gusti, non ho smesso di provare esplorare la pasticceria d’oltreoceano;ho pensato che sicuramente salterà qualcosa fuori prima o poi per poter offrirvi qualche delizia in più. Ma non ci perdiamo ritorniamo alla Angel, è una ciambella molto alta e sofficcissima,una nuvola direi,la particolarità sta negli ingredienti perchè si utilizzzano solo albumi,quindi o acquistate i brik di albumi al supermercato o il giorno che decidete per l’Angel cake preparerete crema pasticcera e frittate ! L’altra particolarità sta nello stampo si utilizza lo stampo della Chiffon cake,uno stampo molto alto a ciambella con il centro conico e stretto e dei piedini sulla circonferenza del bordo che servono per farla raffreddare rovesciata quando si sforna,altro particolare è che lo stampo NON si unge e ha il fondo amovibile. Per ovviare al fatto che non si possa trovare lo stampo (lo si trova on line o negozi casalinghi forniti, o iper- supermercati,la Conad anche nei periodi natalizi lo espone ) si può utilizzare uno stampo a ciambella comune alto inserire della carta forno nella circonferenza dei bordi per aumentare l’altezza,come se fosse una parete;e poi una volta sfornata capovolgerla inserendo il buco centrale sul collo di una bottiglia per lasciarla raffreddare.Deve raffreddare così proprio per mantenere la sua sofficità data dall’impiego di soli albumi .Ma ora passiamo alla ricetta molto semplice.

Continua a leggere

Biscotti Assabesi

Se siete alla ricerca di biscotti al cioccolato è obbligatorio soffermarsi su questa ricetta di Assabesi ed altrettanto obbligatorio munirsi di ingredienti e sacco a poche ! Il risultato sarà un frollino ricco di aromi di cioccolato e arancia,ma se preferite potete omettere l’arancia .

Le dosi e gli ingredienti sono quelle del maestro Montersino

Continua a leggere

Frollini al caramello muscovado

Eccoci all’ennesima ricetta golosa del maestro Montersino,i biscotti al caramello preparati con zucchero di canna qualità Muscovado,dal gusto intenso e un po’ dal retrogusto liquerizioso diciamo.Questo zucchero è miscelato con una quantità abbondante di zucchero di canna grezzo,le dosi originali sono quelle riportate nell’elenco degli ingredienti però io visto che gradisco molto il Muscovado ne ho aggiunti di più di questi e di meno di quello ordinario;ragion per cui mi sono risultati un tocco più scuri del previsto.Il risultato è stato un successo,un frollino unico nel suo genere con un gusto ed un odore di caramello davvero eccezionali.La ricetta non è difficile basta rispettare tempi e passaggi per ottenere un prodotto genuino e di qualità,potreste anche pensare di farne un regalo;sarebbero apprezzatissimi ! 🙂

Continua a leggere

Focaccia Locatelli

La chiamano tutti così ormai,Focaccia Locatelli ma non togliamo il merito e la paternità a Federico Turri,il panificatore della locanda del famoso chef Giorgio Locatelli ,la ricetta la si può trovare su Made in Italy il libro di cucina scritto da Locatelli;ma torniamo alla protagonista dell’articolo,Lei la focaccia 🙂 Al richiamo di impasti e lievitati non so resistere ed ho dovuto provarla per appurarne la bontà e la veridicità per poi passare tutto come sempre a voi che mi leggete; spero vi fidiate anche stavolta ! L’impasto è intrigante oserei dire, perchè è un non impasto, ovvero basta mischiare un po’ gli ingredienti osservare pochi e brevi passaggi e in un’ora e mezza la vostra fragrante focaccia sarà pronta per essere addentata ed offerta ai vostri cari .Un risultato ottimo,soffice,e leggera con una bella crosticina,davvero un buon risultato in poco tempo,se considero che per ottenere lo stesso ci impiego molto più tempo;diventa eccezional !Farcitela con quello che più vi par,contorni di verdure,salumi ,formaggi è divina ! In caso rimanga qualche pezzo (dubito ) conservatelo in sacchetti per alimenti chiusi,il giorno dopo è ancora ottima,se preferite basta scaldarla sotto il grill,nel tostapane o su di una tostiera,sarà pronta per essere consumata ancora una volta.Io ho usato una teglia circa 34 x 34,consiglio una di misura inferiore di modo che risulti più alta.

Continua a leggere

Tarte Tatin alle pesche

Ho rivisitato il famoso e magnifico dolce delle sorelle Tatin (clicca qui per la ricetta )approfittando della frutta di stagione e ho sostituito le invernali mele con le fresche pesche per deliziare il palato anche nel mese di agosto 🙂 E’ sempre così squisita,la differenza sta solo nella nota di acidità delle mele che regalano quel pizzico di contrasto che completa tutto;rimane comunque una delizia che si prepara in poco tempo !

Continua a leggere

Crostata con farina di mandorle e crema al limone

Le crostate sono sempre tentatrici,soprattutto quando occhieggiano e si fanno desiderare dietro le vetrine delle pasticcerie ! … ma perchè acquistare,se le nostre manine con pazienza e passione possono realizzare cose fantastiche ? Soprattutto le più semplici come questa crostata alla frutta con crema di limone;all’apparenza sembra una classica crostata,ma dopo il primo morso si può subito apprezzarne la fantastica bontà e differenza conferitagli dall’aroma della farina di mandorle presente nella pasta frolla che unito a quello della crema e della frutta sarà uno straordinario coinvolgimento dei sensi! Nulla di troppo complicato non preoccupatevi, la differenza è solo nella realizzazione della frolla che sicuramente adotterete anche molte altre volte accertatane la bontà; provate,le papille vi ringrazieranno 🙂

Continua a leggere

Cestini di muffin all’albicocca e muesli

Racchiudiamo una colazione in un muffin ! Sfruttiamo gli stampi da savarin,e aggiungiamo frutta fresca e muesli ,avremo una colazione completa,ricca,pratica e simpatica

Continua a leggere

Ciambelle mini allo yogurt e fragole

Golose ciambelline al gusto di fragola per merenda o a colazione,soffici e leggere per la presenza di yogurt che sostituisce in gran parte i grassi .Potetevariare la grandezza e farne una unica ,tenendo conto però che i tempi di cotttura dovranno leggermente allungarsi .

Continua a leggere

Fette biscottate ai cereali home made

Come è ben noto,basta leggere le etichette per rendersene conto,l’impiego di olio di palma dilaga nella lista degli ingredienti dei prodotti da forno e non industriali;un olio nocivo alla nostra salute ed anche anti -ecologico e tutto questo per il suo basso costo. Fortunatamente qualcosa si muove,molte aziende stanno aderendo all’invito di diminuire o eliminare del tutto questo grasso vegetale nei loro prodotti;ma nel frattempo io scelgo sempre la via più sicura ,l’home made,anche perchè quei pochi prodotti che sono esenti dall’olio in questione sono costosi.Quindi oltre a biscotti ,dolci e merende e pancarrè ho provato anche a preparare le fette biscottate imitando quelle di una nota marca;il risultato è stato ottimo,fragranti e saporite,vi invito a provare non portano via troppo tempo,chiuse in un sacchetto durano molto 🙂

Continua a leggere

Crostata con farina di farro

Il numero delle intolleranze è ben noto ormai che sia in costante aumento,sia per quanto riguarda le intolleranze al glutine che per quelle al lattosio quindi latte o addirittura spesso anche derivati del latte quindi proprio intolleranza alla proteina .Frequentemente mi giungono richieste di ricette che possano essere “consumate ” anche da queste persone ragion per cui sono motivata a provare e sperimentare nuove soluzioni che possano in questo modo essere la risposta alla domande correnti . Questa crostata con fariana di farro ho voluto prepararla in primis perchè cerco anche io di consumare e prediligere quando possibile, farine povere di glutine,integrali o provenienti da cereali ;in questo caso ho scelto il farro e il motivo non è casuale,mi piace tanto ed ho notato che anche il pane è molto saporito,quindi perchè non provarci con la crostata ? Peccato che non sia adatta ai celiaci perchè contiene comunque una piccola quantità di glutine .Poi la scelta dell’olio al posto del burro è stata automatica,già da tempo uso anche l’olio per la pasta frolla,così il risultato alla fine è stato una crostata adatta a tutte e due le categorie intolleranti in questione .In questo caso la domanda è sempre la stessa…. ma com’è ? Risposta : credo molto più buona e saporita di quelle preparate con della comune e povera (in fatto di nutrienti ) farina doppio zero, da provare davvero,e quale occasione migliore per la festa della mamma ? … a me toccherà rifarla perchè questa è sparita 😀 .Potete usare la base e riempirla come vi pare …

Continua a leggere