Crea sito
Archivio | Prima colazione RSS feed per questa sezione

Crostata con farina di farro

Il numero delle intolleranze è ben noto ormai che sia in costante aumento,sia per quanto riguarda le intolleranze al glutine che per quelle al lattosio quindi latte o addirittura spesso anche derivati del latte quindi proprio intolleranza alla proteina .Frequentemente mi giungono richieste di ricette che possano essere “consumate ” anche da queste persone ragion per cui sono motivata a provare e sperimentare nuove soluzioni che possano in questo modo essere la risposta alla domande correnti . Questa crostata con fariana di farro ho voluto prepararla in primis perchè cerco anche io di consumare e prediligere quando possibile, farine povere di glutine,integrali o provenienti da cereali ;in questo caso ho scelto il farro e il motivo non è casuale,mi piace tanto ed ho notato che anche il pane è molto saporito,quindi perchè non provarci con la crostata ? Peccato che non sia adatta ai celiaci perchè contiene comunque una piccola quantità di glutine .Poi la scelta dell’olio al posto del burro è stata automatica,già da tempo uso anche l’olio per la pasta frolla,così il risultato alla fine è stato una crostata adatta a tutte e due le categorie intolleranti in questione .In questo caso la domanda è sempre la stessa…. ma com’è ? Risposta : credo molto più buona e saporita di quelle preparate con della comune e povera (in fatto di nutrienti ) farina doppio zero, da provare davvero,e quale occasione migliore per la festa della mamma ? … a me toccherà rifarla perchè questa è sparita 😀 .Potete usare la base e riempirla come vi pare …

Continua a leggere

Dinner rolls – panini americani

I Dinner Rolls sono  soffici panini – brioscine  americani, nuvolosi e morbidi,adatti  al dolce o al salato; sono immancabili in  qualsiasi party e considerati una sorta di contorno anche sulle tavole,soprattutto per le cene accompagnate con il burro ovviamente. Questi sono senza uova,  ottimi farciti con i salumi ,i formaggi,tipo sandwich  o buonissimi con marmellate […]

Continua a leggere

Cornicioni Grissini di pizza alla nutella

Quando anni fa (molti ! ) nelle pizzerie iniziò ad essere presentata a fine serata la pizza alla nutella ricordo che non ne fui entusiasta,pensai quasi ad un eresia,ma a quel tempo c’erano i figli piccoli e … si sa che quel che piace a loro è più o meno legge;premetto che non sono una fan del cioccolato spalmabile,quindi mi toccò provare per curiosità;mi dovetti ricredere era buona e poi in fondo a ragionarci .. era pane caldo con cioccolato spalmabile 🙂 Da li a riprodurli in casa quindi il passo è stato breve,solo che mi è piaciuto trasformare la pizza in qualcosa di più simpatico,quasi una merenda stuzzichino,che però non asciugasse in forno di casa e si potesse consumare anche nn nell’immediatezza ;risulta anche comodo soprattutto per riciclare gli ultimi avanzi di pasta pizza che mi rimane in frigo. Ormai da tempo mi vengono richiesti e come non riproporli anche a voi ? Quindi sabato pizza e… cornicioni alla nutella ! 😀

Continua a leggere

Ciambella nutella e pistacchio

Una squisita ciambella in cui ho inserito anche un riciclo di biscotti,un dolce che soddisfa la voglia di buono cercando di contenere i danni,certo ho preparato dolci più light di questo,ma questo vuole essere una via di mezzo,visto che non tutti hanno le stesse esigenze e non tutti i momenti dell’anno poi sono uguali 🙂 Comunque sia è semplice da preparare e on ha pretese di decorazioni particolari. Se non volete inserire i pistacchi sostituite con uguale peso di fecola .

Continua a leggere

Pancakes americani

..Si proprio quelle che si vedono in quei films americani dove la colazione è sempre obbligatoria e ci si chiede puntualmente ” Dove prendono tanta energia e voglia di alzarsi tanto in anticipo per cucinare la colazione di buon mattino ?? ” Forse la risposta arriva dopo averli assaggiati 🙂 Sono buoni semplici ricchi di energia e ti lasciano il sorriso 🙂 i bambini (ma molto anche gli adulti ) ne saranno ghiotti,anche come merenda pomeridiana è ottima e genuina ! Il pancake è un dolce tradizionale per la prima colazione nell’America settentrionale e, con molte varianti, in altre parti del mondo. Si tratta di frittelle simili alle crêpe però più spesse .Proviamo a farle in purezza,la ricetta originale e classica è questa,io ho inserito solo uno smile con il cacao utilizzando la paletta,quindi potete omettere lo smile o farlo utilizzando un po’ di cacao con un cucchiaino.Poi ancora ho provato a mettere la pastella in un contenitore con beccuccio e ho disegnato con questo direttamente in padella,ricoprendola poi con il resto fino a formare il classico pancake che una volta girato risulterà disegnato .Insomma sono solo idee,potete metterle a frutto oppure adottare semplicemnte il metodo classico.Per la finitura ho usato del topping al caramello invece dello sciroppo d’acero come si usa fare in genere,ma va bene anche il miele,marmellata o cioccolato.Spero che vi sia stata utile 😉

Continua a leggere

Marmellata di Kumquait (Mandarini cinesi )

Un frutto particolare il Fortunella (detto anche kumquat o mandarino cinese) è un genere di piccoli alberi da frutto sembra una miniatura ovale e lunga dell’arancia, lungo 3-4 cm e largo 2-4 cm. A seconda della varietà la buccia si presenta dal giallo al rosso Il kumquat è originario della Cina e man mano si è diffuso e coltivato in Cina, Giappone Grecia e Italia, dove cresce e fruttifica dalla Liguria alla Sicilia lungo tutto il litorale tirrenico.

Non si trovano facilmente in commercio,questi mi sono stati regalati (non potevano non farlo visto che me ne sono innamorata a prima vista 🙂 ); ed una volta assaggiati ho capito che non erano troppo adatti ad essere consumati come frutto crudo,la loro buccia è dolce ma il frutto è un po’ aspro,quindi ho pensato di farne una marmellata,con un quantitativo di zucchero maggiore che compensa.Questa ricetta non prevede l’uso della pectina,preferisco farne a meno . Risultato ottimo,un agrume eccezionale,se li incrociate sul vostro cammino…. acquistateli !

Continua a leggere

Biscotti alla banana

Quando si hanno le banane troppo mature o vanno direttamente nei riufiuti o riciclati nel banana bread e … quando neanche questi è una scelta possibile perchè si vuole altro ? … Semplice si fanno i biscotti alla banana ! Così sono nati i biscotti alla banana tra un pensiero di cambiamento e lo studio delle frolle . Per realizzarli avrete bisogno di un sacco a poche o una siringa per dolci, il divertimento è incluso come il sapore 🙂

Continua a leggere

Treccine dolci al vino e mandorle

La friabilità e la consistenza dei taralli e la dolcezza di un pasticcino mandorlato… ecco queste sono le squisite treccine,la forma la potete decidere voi ovviamente,a tarallo a bastoncino a lettera etc.. L’unico consiglio che vi do è quello di raddoppiare le dosi se decidete di prepararli,spariscono in fretta e poi si conservano molto a lungo (un mese tranquillamente ),basta chiuderli in una scatola per biscotti od un contenitore per alimenti .Sono di facile e veloce esecuzione.

Continua a leggere

Tris di cuori dolci – senza glutine

La vita in fondo è come una partita… l’importante è non passare mai la mano :).. Tre dolcini che sono una provocazione seducente per il palato ! Adatti anche a chi ha intolleranze al glutine perchè non contiene farina di frumento ma fecola di patate .Tutti e tre con una base di bisquit al cacao ma farciti e ricoperti diversamente. Uno riempito con panna e mandorle,con copertura di cioccolato fondente ,un altro al centro ha una geleè all’amarena con glassa rossa in superficie e l’altro ha cioccolato alle nocciole con mandorle e caramello e la copertura di meringa bianca (potete semplificare con glassa di zucchero ) .Sono tutti e tre accompagnati da topping ,uno all’amarena,uno al caramello e l’altro al cioccolato . Si può preparare il giorno prima la base e poi assemblare il giorno dopo,in modo da abbreviare i tempi.

Continua a leggere

Tortino di cioccolato cuore morbido

Ecco qualcosa di veramente goloso e particolare perchè il suo interno è fluido; davvero molto semplice da fare,anche per chi,diciamo,con la pasticceria non va proprio daccordo ! Molto comodi anche da tenere in freezer,il consiglio è di prepararne in più e all’occorrenza metterli in forno,per ospiti improvvisi o semplicemente per soddisfare il palato 🙂 Per gli amanti del cioccolato fondente un peccato di gola formidabile,se non lo amate dovrete impiegare del cioccolato al latte anche se personalmente non garantisco in quanto non lo amo particolarmente .

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui Magie ai fornelli e spuntando le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ” non perderai alcuna novità !

Continua a leggere

Canestrelli

L’origine dei canestrelli è assai antica. La loro produzione era diffusa nel nostro paese già nel medioevo; a Cerere venivano offerte ciambelle impastate per propiziare la fertilità e l’abbondanza dei raccolti:Secondo le testimonianze pervenuteci, il nome “canestrello” deriverebbe dal termine “canestro”,un cesto di paglia o vimini dove si ponevano a freddare i pasticcini dopo la cottura e dove si conservavano per poi offrirli agli ospiti. Secondo altre ipotesi, questi biscotti derivano la loro forma rotonda con il buco al centro dall’abitudine, presso le antiche feste paesane, di esporli infilati in uno spago come allegri festoni. E’ un dolce di pasta frolla molto sottile, fragile,con la caratteristica forma a fiore che li distingue. Le varità sono molte ed anche la provenienza ci sono quelli Liguri e e quelli Piemontesi che si differenziano anche per il loro contenuto di nocciole e nel nome : Le margherite di Stresa che pare furono create dal pasticcere Pier Antonio Bolongaro nel 1857 per la prima comunione della principessa Margherita di Savoia. Quindi le origini sono differenti ma la forma è uguale gli ingredienti quasi,nei canestrelli vengono impastati con le uova sode,e nelle margherita uova crude . I risultati sono incredibili ed eccellenti un pasticcino quasi,impalpabile e leggero adatto a tutte le ore del giorno ! Magico ! Da provare a farli assolutamente,sono semplici da preparare 🙂

Continua a leggere

Biscotti all’amarena

Sapore d’infanzia li potrei anche chiamare io dato che per moltissimo di noi è stato il pasticcino -biscotto per eccellenza,quello che ci tentava da dietro i vetri delle pasticcerie,quando si passeggiava la domenica mattina tanto per intenderci.I biscotti all’amarena sono di tradizione partenopea e nascono dall’esigenza delle pasticcerie di riciclare ritagli e materiale in esubero,inventando così questo involucro, di pasta frolla che contiene per l’appunto l’impasto di pan di spagna ed altri pasticcini con l’aggiunta di confettura di amarene e cacao e aromatizzato con liquore;una vera delizia ! Una volta preparati si conservano anche 15 giorni,quindi non vi resta che mettervi all’opera ! Qui di seguito troverete tutte le spiegazioni dettagliate con le foto dei passaggi per realizzarli .

La grandezza dei biscotti classica è piuttosto grande, una decina di centimetri per una larghezza di tre centimetri e mezzo circa;ovviamente potrete realizzarli come preferite anche mignon.

Continua a leggere

Panini semidolci al cacao

Per impiegare al meglio la mia preziosa farina macinata a pietra ho provato ad impastare dei panini al cacao,buoni ed insoliti,ottimi da farcire a proprio piacimento non sono ne dolci ne salati 🙂 Morbidi,profumati; non sono per nulla complicati nella loro preparazione,e se non avete la farina che ho impiegato io usate tranquillamente una farina 180 w o una “0 “

Continua a leggere

Tiramisù zuppa inglese

Un fresco incrocio tra le due dolci delizie… del tiramisù non ha in comune granchè tranne la base ed il modo di essere assemblato,però rende l’idea .Adoro la zuppa inglese ma non avendo troppo tempo e voglia di infornare il pan di spagna,ho impiegato a sostituzione i sovoiardi,che ben si adattano e già che c’ero gli ho dato anche una forma più squadrata,una specie di mattonella gelata … completata da topping ai frutti di bosco per servirla .Insomma chiamatela come preferite,è ottima 😀 Con la sua crema pasticciera che fa un tutt’uno con i savoiardi e il sapore delle amarene e dell’Alchermes….vi tenterà tantissimo !

Continua a leggere

Sbriciolata alla nutella (frolla all’olio )

Per gli estimatori di questo cioccolato spalmabile un classico rivisitato in chiave dark,premettendo che non sono una fan di questo prodotto molto industriale (amo il fondente ) il risultato è stato ottimo,del resto ho notato che si presta molto in queste preparazioni,sarà per il gusto delle nocciole probabilmente,in seguito mi sa che mi organizzerò con qualcosa a sostituzione un poco più salutare ! Intanto … preparate questa in cui ho usato la frolla all’olio con la quale mi trovo benissimo, limita i danni e non appesantisce il risultato; il gusto è vincente è stata apprezzata molto,via alla preparazione quindi 🙂

Continua a leggere

Crostata alle mele con pasta frolla di farina di riso

L’idea mi stuzzicava,volevo provare a fare una pasta frolla più leggera senza burro come ho fatto altre volte,utilizzando l’olio però eliminare anche le uova,ed impiegare anche la farina di riso che avevo acquistata in uno dei miei “pellegrinaggi” tra gli alimenti orientali,così mi son detta se va bene tanto di guadagnato se non riesce o non piace .. pazienza almeno saprò che è da scartare la cosa 🙂 Alla fine togli questo e togli quello ne è uscita una crostata vegan. Il risultato è stato ottimo,e devo dire che rientrerà di preferenza tra le mie frolle ! La riproporrò anche con altri ingredienti .Qui ho utilizzato buona parte di farina di riso ed una piccola parte di farina “00” chi lo preferisse può sostituire anche quest’ultima con farina integrale o una farina senza glutine .

Continua a leggere