Crea sito

Cinnamon Rolls

Non so come mi sia venuto in mente di provare questa sorta di dolce americano ,che poi tanto dolce non lo è,forse sarà per il “fattore”cannella o forse perchè ogni tanto le vedo far capolino da qualche vetrinetta 🙂 Cinnamon Rolls sono deliziose e famose girelle di pasta aromatizzate alla cannella di origine americana,semplici da preparare e facili anche da consumare !
Questa ricetta è ottimizzata per l’uso dell’impastatrice , ma è possibile ottenere lo stesso risultato anche manualmente.Amanti della cannella,che aspettate ..questo dolce è per voi !

Ingredienti per 12 Cinnamon Rolls:
Impasto :

– 250 farina manitoba- 250 farina “00”- 250 ml di latte tiepido- 1 uovo  a temperatura ambiente- 2 cucchiaini di sale – 50  gr di zucchero-  60 gr di burro fuso-  20  gr di lievito di birra – 1 cucchiaio di cannella – aroma vainiglia

Per farcire : gr 100 di zucchero – 1 cucchiaio di cannella

Per la glassa che ho usato io : zucchero a velo  – acqua –

La versione originale dei cinnamon rolls prevede l’aggiunta di formaggio tipo philadelphia e burro ,io non ho voluto aggiungerlo perchè lo ritenevo troppo pesante,se lo gradite potete preparare questa glassa :

GLASSA
– 85 gr di formaggio fresco, tipo Philadelfia
– 55 gr di burro a temperatura ambiente
– 190 gr di zucchero a velo
– 3 ml di estratto di vaniglia (o una bustina di vanillina)
– 1 gr di sale (la punta di un cucchiaio)

Procedimento :Misceliamo le farine e poniamo al centro il lievito sciolto nel latte e lo zucchero ,impastiamo un pochino ,poi uniamo i rimanenti ingredienti previsti e da ultimo il sale;ora lasciamo riposare coperto per 2 ore .terminato il tempo e lievitata la pasta,la stendiamo in uno spessore di 1/2 cm Distribuite sula superficie lo zucchero alla cannella lasciando un margine di circa 1 cm.Ora farciamolo  Distribuite  bene lo zucchero miscelato con la cannella con le mani pressando leggermente  per farlo aderire all’impasto.
Potete aggiungere altro burro da spennellare sull’impasto prima di versarvi lo zucchero, in modo che aderisca più facilmente, ma sappiate che in questo modo la ricetta si appesantirà ulterioremente di grassi.

Arrotolate delicatamente l’impasto e sigillatelo bene  con le dita leggermente inumidite nel punto di giuntura, poi tagliatelo a fette spesse circa di un paio di  cm ,poi versate su la glassa preparata sciogliendo semplicemente lo zuccchero con l’acqua ,oppure sciogliendo la philadelphia sul fuoco e unendo il burro  lo zucchero ,la vainiglia nelle dosi descritte su e distribuite sulle girelle di pasta ;
infornate a 180° per circa 15-20 minuti  .

Cinnamon Rolls

Tags:, , ,

Autore:magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

6 risposte a “Cinnamon Rolls”

  1. terry
    29 agosto 2013 a 09:07 #

    Ciao, mi pare che manchi la conclusione della ricetta…. va affettato prima o dopo la cottura?
    Della glassa non c’è alcun accenno 🙁
    Mi accingerò a prepararlo quando avrò il seguito.
    Grazie e buona giornata!!!

    • magie ai fornelli
      29 agosto 2013 a 11:43 #

      Ciao Terry,è un piacere conoscerti ,mi scuso per l’inconveniente tecnico e ti ringrazio per avermelo segnalato,a volte nell’eseguire delle operazioni se ne cancellano altre ! Pasticciona che sono :)Ho rimediato e aggiunto la parte mancante , spero che adesso ti sia chiaro,se così non fosse non esitare a chiedere ancora,è sempre un piacere poterti essere di aiuto :)Fammi sapere! A presto, felice giorno a te

  2. terry
    29 agosto 2013 a 12:45 #

    Ciao Paola, grazie.
    Avrei potuto anche intuire il seguito della ricetta ma ho preferito esserne certa.
    Un’ultima cosa… la farina manitoba è proprio indispensabile? in casa non ce l’ho, al massimo rimanderò a domani.
    Di nuovo grazie!!!

    • magie ai fornelli
      29 agosto 2013 a 16:20 #

      Scusa se non ho risposto nell’immediatezza,se vuoi ottenere un buon risultato meglio che tu usi anche la porzione indicata la manitoba,ti consentirà di ottenere una buona alveolatura nella mollica,se prorprio non resisti a mettere le mani in pasta … almeno sostituiscila con una “0” lavorando un po’ di più l’impasto (la manitoba consente di farlo meno anche appartenend alla categorie delle farine “0” ,come ben saprai è un grano particolare che proviene dal Canada .Buon lavoro Terry ! 🙂

  3. rosalba
    3 marzo 2014 a 09:51 #

    Ciao, credi si possa fare una variante con la crema pasticcera e l’uvetta?

    • 3 marzo 2014 a 18:17 #

      Si,stando attenti a non esagerare con la crema,uno strato non troppo spesso,altrimenti durante la cottura può fuoriuscire