Crea sito

IL Danubio

Il Danubio è una preparazione di origine campana ormai divenuta molto nota per la sua straordinaria bontà,la sua sofficità lo accomuna ad una brioche ma nasconde un ripieno salato che gli  conferisce quella nota rustica che lo rende irresistibile,le ricette che lo imitano sono molte e chi ha avuto la fortuna di gustare l’originale sa distinguerlo bene,bisogna diffidare dalle preparazioni veloci perchè richiede dei passaggi direi obbligatori e lunghe lievitazioni affinchè il risultato sia soffice e abbia… . io impropriamente dico sempre un  “effetto nuvola ” 🙂 Il lavoro vale il risultato ! 😉

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui Magie ai fornelli e spuntando le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ” non perderai alcuna novità !

danubio

Per chi volesse farlo senza L’IMPASTATRICE il consiglio è di lavorare a lungo energicamente  la pasta  e  risulti omogenea liscia elastica e lucida,per il resto rispettate la ricetta.

Ingredienti :    Per l’impasto : Gr 500 di farina Manitoba – gr 200 di farina “00 ” – gr 200 di burro a temperatura ambiente,ma non troppo morbido – 3 uova + 1 tuorlo – acqua  gr 200 –  1 cucchiaio + 1 cucchiaino di miele – gr 35 di lievito di birra fresco  – 3 cucchiai di zucchero  – 1 albume  per pennellare la superficie  – gr 20  di sale  Per il ripieno    gr 500 di salumi e formaggi a piacere ,io uso in gnere mettere prosciutto cotto,salame napoletano ed emmmenthal o provolone .

Procedimento : Prepariamo un lievitino con l’acqua intiepidita, 200gr di farina, il cucchino di miele ed il lievito. Lasciamo gonfiare (ca. 40’).
Montiamo la foglia, aggiungiamo 120 gr di farina, un uovo e 15 gr di zucchero. Avviamo a vel. 1.
Quando la massa avrà preso corpo, inseriamo il burro non troppo morbido e lasciamo assorbire.
Montiamo il gancio e facciamo andare a vel. 1,5, fino ad incordare.
Copriamo e lasciamo triplicare a 28°.
Riavviamo la macchina con il gancio e, non appena l’impasto si sarà avvolto a questo, aggiungiamo un uovo, seguito da 1/3 di zucchero ed uno spolvero di farina. Continuiamo allo stesso modo, lasciando alla fine il tuorlo che inseriremo con il sale. In ultimo aggiungiamo il miele, seguito, all’assorbimento, dalla farina rimanente.
Impastiamo a velocità sostenuta, ribaltando spesso l’impasto, fino a che non si presenterà semilucido e liscio.Lasciamo riposare coperto per 15’, diamo un giro di pieghe di tipo 1.Copriamo e lasciamo raddoppiare di volume (consiglio di metterlo in un contenitore capiente,il tempo di lievitazione con un clima primaverile 5 ore circa,di più va sempre bene ) .Una volta pronto l’impasto dividetelo in porzioni da circa 30 gr. ognuna di esse la apriamo a fazzoletto vi inseriamo un po’ di ripieno e richiudiamo i lembi “spingendoli appena verso l’interno con delicatezza in modo da dargli una forma abbastanza sferica,riponiamo le palline formate in una teglia da forno in alluminio a bordi alti,imburrata ed infarinata ,  di diametro 28 .Cominciate a disporle cominciando a metterne una centralmente poi via via le altre  accanto fino ad arrivare ai bordi,mettete a lievitare nel forno spento fino al nuovo raddoppio (ci vorrà poco,circa mezz’ora max )poi spennelllate con l’albume delicatamente ed infornate in forno preriscaldato a 160° forno statico per 45′.

 

Tags:, , , , ,

Autore:magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

I commenti sono chiusi.