Crea sito

Il panino napoletano

Il panino napoletano, sebbene si chiami “panino” non lo è, diciamo pure che è un fratello del tortano per intenderci, un fantastico cibo da strada; ricordo quando ero piccina era di forma rotonda e simile ad un intero pranzo per l’effetto di sazietà che dava !  Dentro era farcito con un ricco misto di salumeria,una bontà dura a digerire ma a cui non ci si poteva sottrarre. Maggiormente lo si poteva acquistare in pieno centro, tra i vicoli della  Napoli verace, negli ultimi anni è tornato alla ribalta e spesso fa capolino dalle vetrinette dei bar rosticcerie e panetterie inducendo in tentazione soprattutto quando lo stomaco inizia a brontolare verso ora di pranzo ! Lo si vede in veste nuova, alleggerito nella quantità di  ripieno e di forma diversa; di pasta un po’ più soffice rispetto a quella orginale, ma sempre squisito e tentatore, per cui ho deciso di provare la sua riproduzione in casa, e dato che il risultato era ottimo, non posso non mettervi al corrente di come si possa ottenere questa, seppure non dietetica, bontà 🙂 Da provare  mi raccomando !

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui  Magie ai fornelli  e spuntando  le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ”  non perderai alcuna novità !

panino napoletano

Ingredienti :

750 gr di farina W 270
100 gr di latte intero
400 gr di acqua circa
Farina maltata 5 gr ( altrimenti 1 cucchiaino di miele )
20 gr di sale
10 gr di lievito di birra
1 cucchiaio di fiocchi di patate
50 gr di strutto

1 uovo per pennellare la superficie

Per il ripieno :  Può essere farcito a piacere con salumi di vario genere,il classico vuole cicoli, provolone, parmigiano e pecorino, pepe abbondante, salame, mortadella e prosciutto .

Io ho messo salame, provolone, scamorza, prosciutto cotto, tutto in cubetti piccoli, parmigiano e romano grattugiati

Io ho usato la planetaria, ma potete tranquillamente procedere manualmente alla stessa maniera. Nella planetaria inserite la farina, il latte il lievito  sbriciolato azionate ed inserite metà dell’acqua e i fiocchi di patate, man mano la restante (se non occorre non inseritela tutta deve risultare un impasto non troppo molle,tipo pizza ). Dopo un paio di minuti aggiungere il sale. Quando l’impasto è ben incordato e  si stacca dalle pareti, aggiungere lo strutto e lavorare ancora per un 5 minuti . Coprire e lasciare  lievitare fino al raddoppio poi stendere l’impasto su una spianatoia. Stendere in   un rettangolo di circa 70 cm per 25  spesso1 cm. Distribuire il ripieno sulla superficie  insieme al pepe ed il formaggio grattugiato. Arrotolare e tagliare a fette larghe un paio di dita. Collocare i vari pezzi su teglia rivestita di carta forno un poò distanziati  e far lievitare ancora,circa mezz’ora dipende dalla temperatura. Pennellare la superficie con uovo battuto ed infornare a 200° fino a doratura.Resistere che intiepidisca prima di divorarlo !

 

Tags:, ,

Autore:magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

I commenti sono chiusi.