Il tortano napoletano (‘o casatiell’ )

Il casatiello detto anche tortano è la preparazione pasquale appartenente alla tradizione napoletana,a mio avviso il re delle pizze rustiche;famosissimo insieme alla mitica pastiera napoletana,è usanza consumarlo il giorno di Pasqua inserendolo nell’antipasto composto da una ricca portata di salumi e formaggi,quello che avanza ovviamente viene consumato nella classica gita ” fuori porta ” che si svolge il giorno seguente,ovvero il lunedi dell’Angelo

 

  Ingredienti per 6 :

  1 Kg farina forte,tipo “0”(io ho usato Molino Chiavazza )
   200 gr di strutto
  25 gr lievito di birra fresco (oppure 100gr di lievito madre )
    2 cucchiai di olio evo (io ho usato Piana degli Ulivi )
  20 gr sale
 abbondante  pepe ,macinato fresco
  un cucchiaino di miele (serve ad attivare la lievitazione )
  300 gr acqua circa
ripieno: gr 500 di salumi e formaggi misti tagliati in dadi
salame, prosciutto, ,provolone piccante, 150 gr di pecorino grattugiato.

 

Procediemento : Mescoliamo un poco di farina gr 100 circa con un po’ di acqua intiepidita con il lievito e formiamo un composto molto morbido,copriamo e lasciamo riposare mezz’ora affinchè rigonfi.In un recipiente mettiamo l’acqua (gr300 ) e uniamo la farina a pioggia ,impastiamo un  po’ e inseriamo il panetto lievitato in precedenza,lavoriamo ed inseriamo  il sale a metà impaston e metà  strutto; dopo aver impastato e lavorato bene il tutto , uniamo  l’olio poco alla volta ed il pepe, macinato grosso .Teniamo coperto al caldo  caldo fino al raddoppio.Adesso riprendiamo l’impasto ed aaggiungiamo il resto dello strutto impastiamo bene lavorando a lungo,stendiamo la pasta a rettangolo e distribuiamovi su tutta la superficie  il pecorino grattugiato ed il misto di salumi ,ora arrotoliamo il tutto (avvolgendo dal lato lungo ) in modo da otttenere un salsicciotto,riponiamolo in uno stampo a ciambella (diametro 28cm ) precedentemente unto;sulla superficie (io non lo faccio  ) vanno disposte per  usanza 4 uova  ben lavate coperte da due cordoncini di impasto messi incrociati ora lasciamolo lievitare al caldo ,fino al raddoppio,poi inforniamolo (prima passiamo sulla superficie dell’olio o dello strutto ,delicatamente ) in forno preriscaldato a 200° per 10′ poi abbassiamo a 180° per circa 30′  fino a quando risulterà cotto e di un bel colore oro,fate la prova stecchino
Antipasti e stuzzichini, pani e lievitati, Pizze e rustici , , , , , , , , ,

Informazioni su magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

Precedente ... che gentili,Cibook mi ha nominata cuoca del mese di febbraio ! Successivo 1808 non solo caffè

2 commenti su “Il tortano napoletano (‘o casatiell’ )

  1. Eccomi qui Paola…..per me ogni promessa è debito…..complimenti per il tuo blog e per le tue ricette…..sono davvero squisite,quindi verrò spesso a farti visita 🙂 …..besos e buona serata Raffaella

    • magie ai fornelli il said:

      Grazie Raffaella sarà un grande piacere per me !! Passerò a trovarti e a dirti della ciambella di mele non appena la preparerò:)

I commenti sono chiusi.