Krumiri all’arancia e scaglie di cioccolato

Leggeri e friabili i Krumiri sono dei  biscotti tipici di Casale Monferrato, inventati da Domenico Rossi nel 1878. nello stesso anno in cui morì  Vittorio Emanuele II. Sembra che la loro forma i sia dovuta proprio ai caratteristici baffi “a manubrio” portati dal Re.Per quanto riguarda il nome invece non si conosce bene l’origine, potrebbe derivare dal nome della  tribù tunisina le cui spade erano a mezzaluna o dal nome di un liquore che spesso accompagnava questi biscotti.Nella ricetta tradizionale dei Krumiri troviamo la farina di mais, zucchero, uova e burro.In questa friabile versione c’è farina di riso e mi è piaciuto inserire l’aroma d’arancia e le scaglie di cioccolato;risultato ?Buonissimi sono stati largamente apprezzati ! 🙂 Con le dosi che trovate qui otterrete una trentina di Krumiri,alla forma classica ho unito quella dei semplici bastoncini,voi fate come preferite.Munitevi di sacco a poche,bocchetta a stella  non piccola,circa 1 cm e… tanta voglia di mangiarli ! 

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui  Magie ai fornelli  e spuntando  le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ”  non perderai alcuna novità !

krumiri

Ingredienti per circa 30 biscotti :  Gr 290 di farina di riso – gr 110 di burro a temperatura ambiente – gr 100 di zucchero a velo  – gr 10 di miele di castagno se possibile – gr 15 gr di uova – gr 8 di tuorlo – gr 80 di latte intero  – 3 cucchiai di succo di arance  – gr 3 di lievito  per dolci  –  la buccia di 2   arance grattugiate – vainiglia – scaglie di cioccolato

krumiri

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Procedimento : Montiamo il burro con lo zucchero miele e uniamo le uova e i tuorli uniti al latte freddo versandoli poco per volta,aggiungiamo il lievito e per ultimo il sale  e la farina di riso,la buccia di arancia e il cioccolato,lavoriamo in modo da renderlo omogeneo e mettiamolo in un sacco a poche con bocchetta a stella e su una placcca rivestita su carta forno formiamo dei bastoncini curvi di circa cm 7 e inforniamoli a 180°  forno ventilato  per 15 ‘  (preriscaldato )

Nota : L’impasto deve risultare come una purea consistente,non troppo duro e neanche troppo molle altrimenti perde forma in cottura. Per la forma curva conviene prima formare dei semplici bastoncini e poi curvarli modellandoli delicatamente con le mani prima di infornarli

Biscotti, Dolci e brioches , ,

Informazioni su magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

Precedente Mignon di tonno e zucchine e salsa di acciughe Successivo Treccine dolci al vino e mandorle