I roccocò (ricetta originale )

Il roccocò è uno squisito  dolce antico della tradizione napoletana,diciamo pure un biscotto per la sua consistenza,veniva consumato in occasione dell’8 dicembre (giorno dell’ l’Immacolata Concezione) e in tutto il periodo delle festività natalizie;oggi data la loro bontà e  richiesta da parte dei turisti nelle pasticcerie sono venduti in tutti i periodi dell’anno.L’antica ricetta pare risalga al 1320 e sia dovuta alle monache del Real Convento della Maddalena. L’etimo della parola roccocò deriva dal termine francese rocaille per via della forma barocca e tondeggiante simile a una conchiglia arrotondata.Ed ora passiamo alla ricetta ! Semplice nella sua lavorazione ma rigorosamente bisogna attenersi all’equilibrio degli ingredienti per ottenere un ottimo roccocò che non sia eccessivamente duro nè morbido.Il diametro classico è di cm 10,io ho preferito ridurre le dimensioni visto che viene consumato sempre a metà perchè dopo pranzo è eccessivo in quella misura 🙂   Buone feste 🙂

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui Magie ai fornelli e spuntando le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ” non perderai alcuna novità !

Ingredienti per un 30 pezzi di diametro cm 10 : Kg 1 di farina  “00” – gr 800 di zucchero – gr 500 di mandorle intere sgusciate – gr 5 di ammoniaca per dolci (la dose deve essere precisa ) – gr 30 di pisto (il pisto è un misto di polvere di  spezie composto da chiodi di garofano,noce moscata,cannella,anice stellato ) – gr 200 tra  buccia di arancia e cedro canditi tagliati in pezzetti piccolissimi – 1 tazzina di limoncello – la scorza di 1 limone grattugiato   – ml 300 di acqua – 1 uovo per spennellare la superficie –

Procedimento: Tostate le mandorle leggermente in forno,e tritatele grossolanamente,adesso impastate a lungo tutti gli ingredienti previsti tranne l’uovo che serve per spennellare la superficie dei roccocò .L’impasto deve risultare omogeneo,anche se all’inizio risulta duro e un po’ faticoso non aggiungete altro liquido ,se possedete un’impastatrice usatela pure . Terminato l’impasto prelevate delle porzioni e fatene dei salsicciotti che chiuderete a ciambella a secondo del diametro scelto,disponete i roccocò,un po’ distanziati tra loro,su di una placca foderata con carta forno e pennellateli con uovo battuto.Infornate a 180°  dai 15′ ai 20′ in forno preriscaldato,il tempo dipende a secondo del forno,la superficie deve risultare di un colore marroncino dorato.Se utilizzate un ventilato bisogna infornare a 160° e basteranno un 18 minuti circa,se usate il forno a gas ci vorranno circa un 25′  sempre a 180°.Una volta sfornati man mano che raffredderanno induriranno con il passare del tempo,è la loro caratteristica,potete conservarli a lungo,preferibilmente in luogo asciutto.

 

 

Biscotti, Dolci e brioches , , , , , ,

Informazioni su magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

Precedente Prepariamo e conserviamo le tagliatelle di solo grano duro Successivo Qui la videoricetta preparata a "Indovina chi viene a cena " un piccolo riassunto