Crea sito
Archivio dei tag; dolce

Torta quadro d’autore di Luca Montersino

Una magica torta moderna questa torta quadro d’autore di Luca Montersino, come tutte le sue creazioni del resto del maestro
Non pensate che sia impossibile riprodurre delle torte solo perchè prevedono degli ingredienti non usuali nelle comuni preparazioni casalinghe, basta fornirsi di ingredienti e dosi giuste, armarsi di pazienza e con la passione si fa il resto.La preparazione di questi tipi di torte risulta un po’ lunga, come la lista degli ingredienti, mail lato positivo è che si può suddivedere l’operazione in più step in tempi diversi in modo da assemblare poi il tutto e riporre in freezer per poi tirarla fuori all’occorrenza. Vale la pena provarci per la vista e per il gusto !! Certo un minimo di attezzatura occorre, ma tutto tornerà utile se vi piace psticciare 🙂

Continua a leggere

Polacca aversana

Anni fa (ebbene si mi sono decisa con notevole ritardo a pubblicarla ) mi sono imbattuta in una foto di un dolce molto goloso e semplice apparentemente era la polacca aversana un tipico dolce poco conosciuto della città di Aversa che alle spalle ha tutta una storia.Nasce alla fine degli anni ’20 dalla rielaborazione di una ricetta data in dono da una suora polacca ad un pasticcere della zona che in segno di riconoscimento regalò per 50 anni ogni domenica questo dolce alle suore del convento.
La tradizione ha fatto sì che arrivasse fino a noi, la ricetta originale è custodita gelosamente come la Sacher a Vienna ! Grosso modo si è riusciti a replicarla, si tratta di 2 dischi di pasta brioche che racchiudono della crema pasticcera con amarene sciroppate, una vera leccornia ! Mi sono subito ingegnata per attuarla ed il risultato è stato ottimo, ma aggiungo che non mi fermerò a questa ricetta ne voglio provare altre e confrontarle, quindi prossimamente ne pubblicherò altre di modo che potremo proclamare la migliore, l’impasto ha una lievitazione lunga ma per il resto nulla di complicato, siete pronti ? Ve ne innamorerete Tutti ai fornelli !!

Continua a leggere

Brioches al limone sofficissime

Una profumata e soffice brioche per il buon mattino fatta in casa è tra le cose più irresistibili che ci siano e prepararle non è poi così complicato come si può pensare; basta osservare i vari passaggi e armarsi di buona volontà, cosa che non deve risultare troppo difficile se si pensa al risultato finale!

Continua a leggere

Semifreddo Torta Perla Rubino

Guardandola viene da pensare subito… “Splendida ! Proprio una perla ;chissà se l’interno è bello come l’esterno.. e poi ..sarà buona ? ” Risposte : Si si si ! Questa torta semifreddo candida è una delle magnifiche creazioni del maestro Montersino, tra le più richieste; un fantastico e sapiente gioco di equilibri tra la dolcezza del cioccolato bianco e l’acidità dei frutti di bosco, il risultato è a dir poco di una bontà unica,tanto che piace anche a chi (come me ) il ciocclato bianco proprio non lo predilige ! Se vi piace non lasciatevi ingannare dal pensiero che subito si affaccerà alla vostra mente .. ” Sarà difficilissima da fare ” ;seguendo gli step e preparando le basi il lavoro di assemblaggio non sarà impossibile; se amate mettere in pratica ricettte di pasticceria,questa torta sarà il modo per sperimentare qualcosa di più particolare e professionale, ne rimarrete molto soddisfatti ! Basta armarsi di ingredienti giusti e strumenti adatti come in tutte le cose del resto ! Provate,se avete ulteriori domande potete scrivermi e chiedere come sempre ! 🙂

Continua a leggere

Torta tiramisù nocciola (con uova pastorizzate )

L’amatissimo Tiramisù travestito da torta ed in più alla nocciola,questo è quello che vi aspetta se scegliete di deliziarvi con questa ricetta,non è complicata,non fatevi ingannare dalla preparazione del croccante cioccolato che l’avvolge,potete benissimo nn metterlo,e magari sostituirlo con dei biscotti al cioccolato,savoiardi o altro .L’unica condizione a cui non si può ovviare facilmente è quella di avere un termometro da cucina,tra l’altro costano poco, perchè le uova crude in cucina non vanno per nulla bene,quindi per la sicurezza della vostra salute vanno pastorizzate,cioè hanno bisogno di essere portate ad una certa temperatura per evitare rischi;questo un motivo per il quale non ordino tiramisù se non sono certa della sua esecuzione.Seguite passo passo le istruzioni e non avrete complicazioni 🙂

Continua a leggere

Angel cake (torta americana)

L’ Angel cake,da non confondere con la Chiffon Cake sua parente famosa, ovvero la torta americana come la chiamano in molti è da un po’ che è sbarcata nel nostro Paese insieme a tanti altri dolci dolcetti ( e usanze aggiungerei io) venduti nelle tante American Bakery di moda ormai presenti in mlte città.Un dolce semplicissimo e da colazione,leggerissimo perchè non contiene grassi e di un buono infinito,da consumare così come è,anche se spesso è completata con crema l burro (che io non ci ho messo ) .Personalmente non sono un amante del genere, sarà perchè spesso impiegano dosi massicce di burro e zucchero o sarà perchè l’incontro e l’assaggio con essi non è stato molto felice.Ricordo l’entusiasmo che mi portò ad entrare in una delle primeAmerican Bakery era a Milano, dopo tanta scelta mi sedetti per gustare la mia fetta di dolce…ebbene dopo due forchettine ci rinunciai,era di un dolce imbarazzante,burrosa ai limiti; non mi restò altro che berci sopra un bel bicchiere di acqua per mandar via quel sapore;ma siccome è tutto soggettivo,momentaneo,variabile,e questione di gusti, non ho smesso di provare esplorare la pasticceria d’oltreoceano;ho pensato che sicuramente salterà qualcosa fuori prima o poi per poter offrirvi qualche delizia in più. Ma non ci perdiamo ritorniamo alla Angel, è una ciambella molto alta e sofficcissima,una nuvola direi,la particolarità sta negli ingredienti perchè si utilizzzano solo albumi,quindi o acquistate i brik di albumi al supermercato o il giorno che decidete per l’Angel cake preparerete crema pasticcera e frittate ! L’altra particolarità sta nello stampo si utilizza lo stampo della Chiffon cake,uno stampo molto alto a ciambella con il centro conico e stretto e dei piedini sulla circonferenza del bordo che servono per farla raffreddare rovesciata quando si sforna,altro particolare è che lo stampo NON si unge e ha il fondo amovibile. Per ovviare al fatto che non si possa trovare lo stampo (lo si trova on line o negozi casalinghi forniti, o iper- supermercati,la Conad anche nei periodi natalizi lo espone ) si può utilizzare uno stampo a ciambella comune alto inserire della carta forno nella circonferenza dei bordi per aumentare l’altezza,come se fosse una parete;e poi una volta sfornata capovolgerla inserendo il buco centrale sul collo di una bottiglia per lasciarla raffreddare.Deve raffreddare così proprio per mantenere la sua sofficità data dall’impiego di soli albumi .Ma ora passiamo alla ricetta molto semplice.

Continua a leggere

Tarte Tatin alle pesche

Ho rivisitato il famoso e magnifico dolce delle sorelle Tatin (clicca qui per la ricetta )approfittando della frutta di stagione e ho sostituito le invernali mele con le fresche pesche per deliziare il palato anche nel mese di agosto 🙂 E’ sempre così squisita,la differenza sta solo nella nota di acidità delle mele che regalano quel pizzico di contrasto che completa tutto;rimane comunque una delizia che si prepara in poco tempo !

Continua a leggere

Crostata con farina di mandorle e crema al limone

Le crostate sono sempre tentatrici,soprattutto quando occhieggiano e si fanno desiderare dietro le vetrine delle pasticcerie ! … ma perchè acquistare,se le nostre manine con pazienza e passione possono realizzare cose fantastiche ? Soprattutto le più semplici come questa crostata alla frutta con crema di limone;all’apparenza sembra una classica crostata,ma dopo il primo morso si può subito apprezzarne la fantastica bontà e differenza conferitagli dall’aroma della farina di mandorle presente nella pasta frolla che unito a quello della crema e della frutta sarà uno straordinario coinvolgimento dei sensi! Nulla di troppo complicato non preoccupatevi, la differenza è solo nella realizzazione della frolla che sicuramente adotterete anche molte altre volte accertatane la bontà; provate,le papille vi ringrazieranno 🙂

Continua a leggere

Crostata con farina di farro

Il numero delle intolleranze è ben noto ormai che sia in costante aumento,sia per quanto riguarda le intolleranze al glutine che per quelle al lattosio quindi latte o addirittura spesso anche derivati del latte quindi proprio intolleranza alla proteina .Frequentemente mi giungono richieste di ricette che possano essere “consumate ” anche da queste persone ragion per cui sono motivata a provare e sperimentare nuove soluzioni che possano in questo modo essere la risposta alla domande correnti . Questa crostata con fariana di farro ho voluto prepararla in primis perchè cerco anche io di consumare e prediligere quando possibile, farine povere di glutine,integrali o provenienti da cereali ;in questo caso ho scelto il farro e il motivo non è casuale,mi piace tanto ed ho notato che anche il pane è molto saporito,quindi perchè non provarci con la crostata ? Peccato che non sia adatta ai celiaci perchè contiene comunque una piccola quantità di glutine .Poi la scelta dell’olio al posto del burro è stata automatica,già da tempo uso anche l’olio per la pasta frolla,così il risultato alla fine è stato una crostata adatta a tutte e due le categorie intolleranti in questione .In questo caso la domanda è sempre la stessa…. ma com’è ? Risposta : credo molto più buona e saporita di quelle preparate con della comune e povera (in fatto di nutrienti ) farina doppio zero, da provare davvero,e quale occasione migliore per la festa della mamma ? … a me toccherà rifarla perchè questa è sparita 😀 .Potete usare la base e riempirla come vi pare …

Continua a leggere

Salame di cioccolato mandorle pistacchi

A metà tra un biscotto e un pezzo di cioccolato,forse è prorio per questo che risulta così buono.Semplice e delizioso;composto da biscotti cioccolato e nocciole Io ho usato mandarle e pistacchi ) è noto anche come salame turco,non per la sua provenienza ma per il suo colore simile a quello della pelle dei mori .Il dolce sembra sia originario del Portogallo ed è largamente diffuso in tutta Italia, ognuno ha la propria versionen e in alcuni luoghi si prepara nel periodo pasquale. Comunque sia piace davvero molto ad adulti e piccini,quindi in caso non lo aveste mai preparato .. subito all’opera ! 🙂

Continua a leggere

Bicchierino mimosa al limone

Un piccolo e veloce sostituto della mitica torta mimosa in occasione dell’8 marzo. Praticissimo perchè preparato con savoiardi,quindi si omette la preparazione del pan di spagna,quindi basta preparare della crema pasticcera al limone e montare della panna,assemblare … e il dessert è pronto per essere offerto e gustato 🙂

Continua a leggere

Tortino di cioccolato cuore morbido

Ecco qualcosa di veramente goloso e particolare perchè il suo interno è fluido; davvero molto semplice da fare,anche per chi,diciamo,con la pasticceria non va proprio daccordo ! Molto comodi anche da tenere in freezer,il consiglio è di prepararne in più e all’occorrenza metterli in forno,per ospiti improvvisi o semplicemente per soddisfare il palato 🙂 Per gli amanti del cioccolato fondente un peccato di gola formidabile,se non lo amate dovrete impiegare del cioccolato al latte anche se personalmente non garantisco in quanto non lo amo particolarmente .

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui Magie ai fornelli e spuntando le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ” non perderai alcuna novità !

Continua a leggere

Trancetti pesche amaretti e mandorle

Piccoli e deliziosi teneri bocconi con base di frangipane dove il sapore delle mandorle si fonde perfettamente con quello degli amaretti e le pesche,una ricetta preziosa del maestro Luca Montersino,una garanzia ed una tentazione. Preparare questi pasticcini è molto semplice,non porta via molto tempo, occorrono solo alcuni accorgimenti: incorporare molta aria al burro e alternare polveri e uova in modo che l’impasto non sia mai slegato.,non più di una semplice crostata diciamo ed il risultato sarà altamente soddisfacente per voi che ne mangerete una quantità maggiore di quello che pensate… e per i vostri ospiti se riusciranno ad assaggiarli ! In caso ne dovessero rimanere… teneteli pure in congelatore,all’occorrenza basterà metterli fuori 10 minuti prima di servirli,quindi non vi resta altro che prendere nota dell’elenco ingredienti ;

Continua a leggere

Torta semifreddo a strati

Una torta semifreddo composta a strati,uno strato di pan di spagna alle mandorle,due strati di bavarese uno alle nocciole e uno al cioccolato divisi da una dacquoise alle mandorle e pistacchi,per rifinire il tutto ho spolverato con cacao amaro e usato del cioccolato fondente per disegnare il “merletto ” intorno . Non è del tutto semplice da preparare ma il lato positivo è che si può lavorare tranquillamente a step,preparando i vari ingredienti in giorni diversi e poi assemblarla.Il pan di spagna e la dacquoise possiamo congelarle anche,oppure tenerle in pellicola per qualche giorno.Per prepararla dovete avere un anello per torte (senza il fondo per intenderci ) .Potete prepararla molto tempo in anticipo anche 1 mese e metterla in frigorifero 4 ore prima di servirla ,dopodichè si conserverà ancora per 5 /6 giorni in frigo

Continua a leggere

Dolce al cioccolato senza uova latte e burro

D’estate metà delle persone sono a dieta o comunque evitano cibi troppo calorici,quindi ho pensato che questo dolcino potrebbe piacervi 🙂 Non contiene uova,latte e burro,il cioccolato fondente è ben noto che non fa troppi danni e… si prepara in un attimo,sporcherete soltanto una ciotola ed in 5 minuti sarà in forno ! Non temete che non sia buono solo perchè non contiene uova è stato largamente approvato e consumato 😀

Continua a leggere

Crostata alle mele con pasta frolla di farina di riso

L’idea mi stuzzicava,volevo provare a fare una pasta frolla più leggera senza burro come ho fatto altre volte,utilizzando l’olio però eliminare anche le uova,ed impiegare anche la farina di riso che avevo acquistata in uno dei miei “pellegrinaggi” tra gli alimenti orientali,così mi son detta se va bene tanto di guadagnato se non riesce o non piace .. pazienza almeno saprò che è da scartare la cosa 🙂 Alla fine togli questo e togli quello ne è uscita una crostata vegan. Il risultato è stato ottimo,e devo dire che rientrerà di preferenza tra le mie frolle ! La riproporrò anche con altri ingredienti .Qui ho utilizzato buona parte di farina di riso ed una piccola parte di farina “00” chi lo preferisse può sostituire anche quest’ultima con farina integrale o una farina senza glutine .

Continua a leggere