Crostatina salata al cotechino e spinaci

Cotechino in crosta

Crostatina salata al cotechino e spinaci formata da un simpatico involucro di pasta brisèe che racchiude la tradizione di fine anno, è un gustoso modo per consumare il cotechino, trovo che gli spinaci armonizzino  in modo completo con questo insaccato, senza nulla togliere alle lenticchie, anzi potete aggiungerne un cucchiaino se vi fa piacere.Ovviamente se non vi piace il cotechino potreste sostituirlo con della  salsiccia.Qui di seguito vi mostro come eseguire la superficie a canestro.

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui  Magie ai fornelli  e spuntando  le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ”  non perderai alcuna novità!

 

con questa ricetta partecipo a Mani in pasta
con questa ricetta partecipo a Mani in pasta

Ingredienti per 4 : gr 500 di pasta brisèè (acquistata o fatta da voi,cliccando qui troverete ricetta e spiegazioni ) – gr 200 di spinaci cotti al vapore e passati in padella con una noce di burro e parmigiano grattugiato -8 fettine di  cotechino già cotto – 1 uovo per spennellare

Procedimento : Creiamo la base della crostatina rivestendo  delle tartellette  con la pasta brisèe,adesso stendiamo la sfoglia e tagliamo delle “fettuccine” che siano unite alla base,e da parte altre che siano a tutti gli effetti delle fettuccine,ora alziamo portando indietro tutte quelle di numero pari e collochiamo una fettuccia in senso orizzontale in modo che poggi attraversando tutte le altre,abbassiamo tutte le fettucce che avevamo portato indietro e ripetiamo l’operazione portando indietro quelle di numero dispari,sistemiamo un’altra fettuccia orizzontale e così di seguito fino a raggiungere la misura che occorre per ricavarne poi con un coppapasta,od un bicchiere,dei coperchi che collocheremo sulla nostra base dopo averla riempita con un poco di spinaci e 2 fettine di cotechino.Il coperchio lo sigilliamo spennellando prima i bordi e poi poggiandovelo sopra in modo che attacchi esercitando una leggera pressione con le dita;spennelliamo la superficie con l’uovo ed inforniamo a 220°,forno sempre preriscaldato, per 25 minuti circa,fino a quando sarà cotto e l asuperficie dorata.

 

Antipasti e stuzzichini, Pizze e rustici, Secondi, secondi di carne , , , , , , , ,

Informazioni su magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

Precedente Insalata di Puntarelle Successivo Come fare l’intreccio tipo canestro