Torta millefoglie diplomatica

La millefoglie diplomatica è un dolce campano che in genere viene presentato come porzione singola ed è chiamata ” zuppetta ” proprio perchè molto bagnato da rum ed alchermes,squisitissimo per  il felice abbinamento crema – amarena – pan di spagna e  fragrante pasta sfoglia .Io ho voluto prepararlo come torta per il mio compleanno quindi ho preferito lasciarla intera e tagliarne delle porzioni al momento di servirla, non quadrate come si usa,ma in dei rettangoli,i bis non sono mancati ! 🙂 Consiglio di farlaal più presto !!

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui Magie ai fornelli e spuntando le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ” non perderai alcuna novità !

Ingredienti per 6 : Per il pan di spagna 6 uova – gr 250 di  zucchero se in polvere meglio , gr 150 di farina  fine per dolci –  scorza di limone grattugiata  (se biologica meglio ) – Burro e farina per ungere Per farcire gr 700 di crema pasticciera – gr 200 di amarene per dolci in sciroppo  Per la bagna : 1/2 l  di  rum aromatizzato  bagna per babà e ml 200 di alchermes -(la ricetta originale richiede che il dolce sia molto bagnato ) 2 rettangoli sottili di pasta sfoglia 30 x 23 (o comunque della misura della teglia che adopererete)

Ingredienti per la crema : Gr 750  di latte – 5 tuorli – 1 buccia di limone –  gr 150 di zucchero – gr 60 di amido di mais – vainiglia

Per guarnire : zucchero a velo

Procedimento per il pan di spagna : Mettiamo in una terrina i tuorli e lo zucchero in polvere e lavoriamo benissimo, quasi una decina di minuti  ( anche con l’aiuto di fruste elettriche va bene ) fino a quando il composto risulta spumoso e leggero .A parte montiamo gli albumi a neve fermissima e uniamoli ai tuorli incorporandoli poco a poco  con mano leggera con un movimento dal basso verso l’alto ,poi sul tutto versiamo a pioggia la farina setacciandola avendo cura di rendere il composto omogeneo mescolando bene con una spatola ,uniamo anche la vaniglia e la scorza di arancia grattugiata e i pistacchi polverizzati con il mixer.

Ungiamo bene con il burro una teglia rettangolare 30 x 23 (il pan di spagna deve risultare alto circa 4 dita )  e poi spolverizziamola di farina avendo cura di togliere quella in eccesso ,adesso versiamo il composto livellandolo con la spatola e mettiamolo in forno preriscaldato a 180° per circa 30 minuti ,controllate la cottura infilando  uno stuzzicadenti che dovrà risultare asciutto ritirandolo,attenzione a non aprire lo sportello del forno prima del previsto perchè il dolce si “siederà “. A cottura avvenuta lo sformiamo  subito passando una lama tra il bordo e la teglia e poi  capovolgendolo, lasciamo raffreddare su una gratella così evitiamo che  umidisca la base .

Prepariamo la crema : In una casseruola uniamo i tuorli  allo zucchero e con un cucchiaio di legno girate sempre nello stesso verso fino a quando non risulterà chiaro e soffice ,Dopo aver sciolto l’amido in un po’ di latte versiamolo sulle uova ,e sempre mescolando nello stesso senso aggiungiamo  il resto del latte e il succo di arancia e l a buccia di limone ,poniamo su fuoco moderato il tegame continuando sempre a mescolare nello stesso senso aspettiamo che addensi in questo caso non eccessivamente ,togliamo la buccia di limone e lasciamo a raffreddare .

Cuociamo i due rettangoli sottili mettendoli distesi su carta forno bucherellandoli con i rebbi di una forchetta ed inforniamo a 200° fino a quando saranno appena dorati ,circa 20 minuti .

Assembliamo il dolce: Tagliamo in due il pan di spagna adoperando un coltello lungo senza seghetti , ora su di un rettangolo di pasta sfoglia stendiamo della crema pasticciera e vi poniamo su un rettangolo di pan di spagna lo bagnamo generosamente con i liquori previsti ,stendiamo la crema pasticciera disponiamo su di essa le amarene tagliate a metà e poi mettiamo su l’altro rettangolo di pan di spagna bagnamo ancora ,stendiamo altra crema e chiudiamo con l’ultimo rettangolo di pasta sfoglia ,spolverizziamo abbondantemente con zucchero a velo e lasciamo riposare in frigo  per qualche ora prima di consumarlo.

Dolci e brioches , , , , ,

Informazioni su magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

Precedente Patate fisarmonica Successivo Mangiabevi alle pesche

6 commenti su “Torta millefoglie diplomatica

    • magie ai fornelli il said:

      Grazie Laura! Sembra che anche tu sia una fan della “zuppetta ” ,il connubio crema e amarena colpisce ancora 😀 .Un saluto affettuoso

  1. Paola è meravigliosa!!io adoro la millefoglie diplomatica e pensa ancora non l’ho mai fatta!!!adesso con la tua ricetta non posso tirarmi indietro….Ci vuole un po di tempo e quindi rimando tutto a Domenica,poi ti farò sapere,un bacio ciao

    • magie ai fornelli il said:

      Ciao Laura,sembra che abbiamo gli stessi gusti!E’ sempre un piacere leggerti,buon lavoro… !! Un bacio

  2. imma il said:

    buonissima manco il tempo di metterla a tavola ed è sparita. la rifarò presto.ciao

I commenti sono chiusi.