Crea sito

Una nota sulla radice di zenzero

Da un po’ di tempo osservo il “fenomeno zenzero ” dilagare chiedendomi se è più una moda oppure le persone hanno davvero compreso che la scelta oculata e sana degli alimenti può essere un fattore determinante per la salute e tenere lontano le malattie; spero davvero nella seconda ipotesi.

La natura ci ha donato tutto ciò che ci occorre per il nostro benessere, ma nel tempo si è persa ogni informazione per strada, le industrie e il progresso,direi  regresso io a questo punto, hanno fatto sì che si smarrisse la retta via, il potere delle multinazionali e gli interessi delle case farmaceutiche remano contro, ma un’ampia cerchia di persone si  sta ravvedendo  scoprendo di nuovo il mangiar sano. Molto hanno  contribuito le influenze dello stile orientale, quindi abbiamo sdoganato ed acquisito,spezie salutari, ricette e cibo con cotture sane ed alternative,e non da ultimo talvolta anche un modo di curarsi omettendo medicine, quindi ricorrendo a shatzu, agopuntura, yoga, riflessologia etc..

Ma torniamo allo zenzero ! Vediamo cosa contiene e come può contribuire al nostro benessere fisico.

Contiene olio essenziale, gingerina, , resine e mucillagini, che conferiscono alla radice le sue proprietà medicinali. Possiede un effetto termogenico, ossia produce calore e fa bruciare calorie.,lo zenzero, aiuta anche ad attivare il metabolismo e quindi a bruciare più facilmente i grassi ciò lo rende adatto per chi vuol dimagrire, purché usato nell’ambito di una dietra equilibrata. È aromatizzante, aperitivo, digestivo (favorisce soprattutto la digestione di carboidrati e proteine), stimolante, antireumatico; elimina i gas intestinali; migliora la circolazione sanguigna ,è un ottimo antidolorifico, aiuta ad alleviare i sintomi di raffreddore, mal di gola ed influenza allevia il mal di denti e il mal di testa. È efficace nell’affaticamento e nelle sindromi da perdita di memoria (usato regolarmente come condimento),tiene a bada il colesterolo e la glicemia. Può essere adoperato per favorire la crescita della flora batterica intestinale e contrastare così colite, stitichezza e diarrea.

    È utile per contrastare la nausea, in particolare quella dovuta a viaggi (mal d’auto, mal di mare ecc.) e alla gravidanza.

Per ottenere il massimo dei benefici andrebbe consumato in un quantitativo variabile da 10 a 30 grammi al giorno. Lo si trova in drogherie,erboristerie,e supermercati,fresco e in polvere essiccato;i benefici sono gli stessi,può essere impiegato in tisane o in ricette di cucina.

Ti è piaciuta l’articolo? Seguimi anche su facebook cliccando qui  Magie ai fornelli  e spuntando  le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ”  non perderai alcuna novità !

Tags:,

Autore:magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l’interesse per l’arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l’amore per l’arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli.
La mia è una cucina “tradizionalmente moderna” dove si intrecciano gusto e creativita’ attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati.
Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l’esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma … magicamente sono un po’ ovunque con le mie alchimie di cucina !

I commenti sono chiusi.