Crea sito

Kanelbullar spirali svedesi – Brioche alla cannella –

I Kanellbullar sono delle brioscine alla cannella di origine svedese, una specialità che abbiamo “Sdoganato” per così dire negli ultimi tempi, insieme a tante altre bontà europee e non.Per chi ama tantissimo le brioche assaggiarli è obbligatorio!

Ne avevo sentito parlare e allo stesso tempo inciampai in una ricetta della bravissima Csaba in tv, ne rimasi così affascinata che mentre guardavo l’esecuzione ne sentivo i sapori e pensai…da fare al più presto !! Tra l’altro la ricetta di questi kanellbullar è originale in quanto trasferita a Csaba da un’amica svedese, quindi sentivo anche di andare a colpo sicuro.Il risultato è stato delizioso, le aspettative sono state soddisfatte del tutto.Fate solo attenzione alle temperature, gli impasti brioche se salgono oltre una certa temperatura non si gestiscono bene, il burro che c’è nell’impasto scioglie.

Preparate i vostri kanellbullar e fatemi sapere se vi sono piaciuti, inviatemi una foto sulla pagina di fb, la pubblicherò a vostro nome se vi fa piacere 🙂

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui  Magie ai fornelli  e spuntando  le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ”  non perderai alcuna novità !

Ingredìenti

  • 25 g lievito di birra
  • 250 ml di latte intero
  • 80 g di burro
  • 40 g di zucchero
  • 450 g di farina bianca
  • 1 cucchiaino di cardamomo in polvere
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 uovo, battuto
  • Per il ripieno e la copertura:
  • 80 g di burro a temperatura ambiente
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di farina bianca
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia Bourbon
  • 80 g di zucchero
  • Per guarnire:
  • 4 cucchiai di sciroppo d’acerto, scaldato
  • Granella di zucchero (2 cucchiai)

 

Procedimento

Scaldare il latte a circa 37°C e versarlo nel bicchiere della planetaria

Sbriciolare all’interno del bicchiere il lievito di birra fresco e unire lo zucchero
Iniziare a mescolare lentamente e lasciarlo riposare per 15 minuti

Nel frattempo far fondere il burro in un pentolino e lascialo intiepidire
In una ciotola a parte mescolare la farina con il cardamomo

Iniziare ad aggiungere la farina un po’ per volta e un pizzico di sale all’interno del bicchiere della planetaria continuando a mescolare
Aggiungere il burro sciolto e metà dell’uovo sbattuto sempre impastando (l’impasto dovrà risultare appiccicoso)

Trasferire l’impasto in una ciotola e coprirla con un foglio di pellicola o un canovaccio
Mettere a lievitare in un luogo tiepido per circa 1 ora, fino a che non raddoppia di volume

Mentre l’impasto lievita si può preparare il ripieno: aggiungere al burro a temperatura ambiente la farina, la cannella e il cardamomo, la vaniglia Bourbon, lo zucchero.
Mescolare bene sino a che tutti gli ingredienti siano amalgamati e riporre in frigorifero

Una volta che l’impasto è lievitato stenderlo con un mattarello leggermente infarinato: si deve ottenere un rettangolo di circa 40 x 50 cm abbastanza spesso

Spalmare il ripieno di burro e spezie sul rettangolo di impasto
Piegare la pasta prendendo il bordo più corto in alto e ripiegandolo facendo combaciare i bordi

Tagliare delle strisce larghe circa 1,5 cm circa ciascuna
Prendere una striscia alla volta e torcerla delicatamente su se stessa come per creare un’elica, poi arrotolare l’elica su se stessa, procedendo in tondo, sino a formare la spirale

Mettere i due capi della pasta sotto la spirale per evitare che in cottura si apra.
Posiziona tutte le spirali su una teglia con carta da forno

Spennellare le spirali con la metà dell’uovo rimasto
Lasciare lievitare altri 15 minuti circa, sulla teglia

Infornare a 200° e cuocere per 12 – 14 minuti al massimo, sino a che saranno dorate
Una volta pronte fare raffreddare e guarnire con sciroppo d’acero e granella di zucchero

 

 

Pubblicato da magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

546092