Crea sito

La salsa finta Genovese

La salsa Genovese è nota,un piatto antico della tradizione partenopea,po’ la regina della cucina napoletana,le ipotesi circa l’origine del nome sono svariate,la più accreditata la fa risalire ad alcune osterie nel periodo aragonese gestite da cuochi provenienti da Genova, i quali erano soliti cucinare la carne in modo da ricavarne una salsa utile poi per condire la pasta;ma esiste anche la versione”finta”senza carne,la parente povera diciamo,sempre squisita e la mia mamma la preparava spesso e ancora io tutt’oggi !

Ti è piaciuta la ricetta ? Seguimi anche su fb cliccando qui  Magie ai fornelli  e spuntando  le voci “mi piace” e “ricevi le notifiche ”  non perderai alcuna novità !

finta genovese

Ingredienti per 4 : Cipolle ramate,sbucciate tenute a bagno in acqua e sale ,1 kg – 2 carote  – 1 costa grande di sedano – olio extra vergine oliva mezzo bicchiere – prezzemolo 1 cucchiaio – 1 pezzetto di gamboncello di prosciutto crudo di maiale (facoltativo )  – 1 rametto di rosmarino vino bianco secco   mezzo bicchiere –  sale – pepe

Procedimento :In un tegame con l’olio,mettiamo un trito di carote sedano prezzemolo insieme al prosciutto crudo alle cipolle affettate sottilmente,lasciamo appassire coperte e mano mano aggiungiamo il vino durante la cottura rimestando di tanto in tanto,la cottura è lunga, almeno un ora a fiamma bassa e il risultato deve essere quasi una crema di cipolle,molto consumate.All’occorrenza durante la cottura aggiungiamo un poco di acqua calda. Verso il termine aggiustiamo di sale e aromatizziamo con un poco di rosmarino. Ora possiamo condire la pasta,la tradizione vuole ziti spezzati a mano,o i mezzanelli ma anche penne sottili e piccole vanno bene .Il piatto puo’ essere spolverato con parmigiano misto a pecorino .

Tags:

Autore:magie ai fornelli

Benvenuti tra i miei fornelli ! Ex stilista di moda,provengo da studi artistici,l'interesse per l'arte in tutte le sue forme non mi ha mai abbandonato ma anche l'amore per l'arte culinaria ha avuto il suo corso fino a diventare cuoca in affitto e poi foodblogger, dando vita a Magie ai fornelli. La mia è una cucina "tradizionalmente moderna" dove si intrecciano gusto e creativita' attraverso una ricerca e selezione di prodotti e materie prime dello spendido territorio italiano e soprattutto Campano che impiego nel dolce,nel salato e nei lievitati. Nutro un grande rispetto per la tradizione ma non disdegno di sperimentare accostamenti e sapori nuovi, inoltre ho una forte debole per il vegetale e l'esotico,partecipo ad eventi e programmi televisivi.Insomma ... magicamente sono un po' ovunque con le mie alchimie di cucina !

I commenti sono chiusi.